Gli auguri di Fucecchio alla centenaria Egle, una vita impegnata per i diritti civili

Sindacalista e testimone della prima volta al voto per le donne: le 100 candeline di Egle Di Renzone


Egle Di Renzone, il sindaco Alessio Spinelli e Patrizia Rosati, Duilio Fontanelli e Fabio Gozzi, Spi-CGIL di Fucecchio

Nel 1946 fu tra le donne che, per la prima volta, potettero mettere in pratica il diritto di voto. Oggi Egle di Renzone ha compiuto cento anni e il sindaco di Fucecchio, Alessio Spinelli, ha voluto omaggiare questa concittadina con una targa in ricordo dell'importante traguardo. Una donna che ha vissuto le tappe più importanti della storia del nostro paese e che per gran parte della sua vita è stata impegnata a fianco del sindacato SPI-CGIL.

Testimone di un evento epocale come l'estensione del suffragio universale alle donne, Egle ha vissuto una vita piena ma anche travagliata ed è stata costretta a crescere in fretta. Fin dall'età di 19 anni, infatti, con il padre malato e il fratello ferito, ha dovuto prendere in mano la gestione di un podere e degli animali, occupandosi di portare avanti l'intera famiglia. Poi l'impegno nel mondo del sindacato, accanto alle donne e ai pensionati, e il ricordo delle battaglie per i diritti civili che l'hanno accompagnata fino ad oggi. A lei gli auguri da parte dell'intera amministrazione comunale.

Fonte: Comune di Fucecchio - Ufficio stampa



Tutte le notizie di Fucecchio

<< Indietro

torna a inizio pagina