Pozzo di Masotti, vertice in Prefettura

Acqua

Su richiesta del sindaco di Serravalle, Piero Lunardi dopo un controllo da parte di Asl sulla potabilità dell'acqua grezza del pozzo di Masotti, dove era stata riscontrata la presenza di Tetracloroetilene e Tricloroetilene, il prefetto di Pistoia Gerlando Iorio ha convocato mercoledì scorso una riunione in videoconferenza a cui hanno preso parte oltre al sindaco del Comune di Serravalle Pistoiese, Piero Lunardi, i rappresentanti della Regione Toscana – Direzione Tutela Ambientale e il personale di ASL Toscana Centro, ARPAT, Publiacqua e Autorità Idrica Toscana.

Per quanto riguarda ciò che è emerso dall'indagine condotta da Publiacqua i risultati analitici trasmessi da Azienda USL Toscana Centro al Comune si riferiscono soltanto all’acqua grezza del pozzo. L'acqua, dopo il prelievo subisce un processo di trattamento tramite filtrazione su Carbone Attivo Granulare per la rimozione degli inquinanti presenti (Tetracloroetilene e Tricloroetilene). L’acqua trattata e quindi immessa in rete nell'abitato di Masotti rispetta i parametri del D.Lgs. 31/01 (Attuazione della direttiva 98/83/CE relativa alla qualità delle acque destinate al consumo umano) ed è quindi potabile. Il periodo di riferimento delle analisi portate in visione da Publiacqua è riferito agli anni 2020 e 2021. Si fa presente che tale pozzo presenta questo genere di inquinamento dal lontano 2002. Quando Publiacqua ha preso in gestione il pozzo, resasi conto dell'inquinamento in essere, è intervenuta immettendo un impianto a carboni attivi in modo da filtrare l'acqua e renderla potabile.

"Essendo preoccupato che l'acqua grezza si possa miscelare a causa di un possibile difetto all'impianto di depurazione - afferma il sindaco Piero Lunari - ho chiesto al gestore di prevedere a breve tempo una progetto in modo da estendere la rete da Spazzavento a Masotti per chiudere quanto prima quel pozzo che potrebbe creare potenziale pericolo per la salute dei cittadini di Masotti".

Relativamente al piano dei controlli, che attualmente prevede un controllo semestrale del pozzo e bimestrale all’uscita del potabilizzatore è stato proposto di mantenere la stessa frequenza di controllo per l’acqua grezza ed incrementare la frequenza a mensile per l’acqua trattata e immessa in rete.

Fonte: Comune di Serravalle Pistoiese - Ufficio stampa



Tutte le notizie di Serravalle Pistoiese

<< Indietro

torna a inizio pagina