Amici del Padule: "Smantellamento della riserva, area Righetti chiusa anche quest'anno"

(foto Alessio Bartolini)

Prosegue lo smantellamento della Riserva Naturale del Padule di Fucecchio. Nell’area Righetti non autorizzate le attività di censimento della fauna. Secondo anno consecutivo di chiusura al pubblico per inagibilità delle strutture.

Il Padule di Fucecchio è la più importante zona umida toscana per la nidificazione di aironi, ibis e cormorani, animali che vengono regolarmente censiti da alcuni decenni dagli esperti del Centro di Ricerca del Padule di Fucecchio. Quest’anno, per la prima volta, il Consorzio di Bonifica non ha autorizzato il personale tecnico ad effettuare i rilievi nell’area Righetti, cioè il settore della Riserva Naturale che ospita l’intera colonia di cormorano e uno dei nuclei più importanti di aironi e ibis.

Le attività di monitoraggio della fauna, della flora e delle condizioni ambientali sono essenziali per pianificare correttamente gli interventi di gestione delle aree protette, ma con il nuovo assetto gestionale della riserva, accade che il Consorzio di Bonifica neghi l’accesso alla Riserva per compiere attività autorizzate dalla Regione Toscana.

Resta inoltre irrisolto il problema della chiusura al pubblico dell’area Righetti a causa dell’inagibilità delle passerelle che conducono agli osservatori. Situazione questa che penalizza gravemente i visitatori e le guide ambientali che effettuano la loro professione nella Riserva Naturale. Eppure sui cartelli di cantiere presenti in Padule si legge che il Consorzio ha appaltato lavori per “interventi di salvaguardia del Padule di Fucecchio” per un ammontare di alcuni milioni di Euro: possibile non si siano trovate poche migliaia di euro per rifare le passerelle in legno?

Sono questi gli esiti prevedibili (e da noi ampiamente previsti) delle scelte compiute dall’ex-Giunta Regionale: soggetti diversi che, in modo non coordinato e senza una visione d'insieme, decidono sulle aree della Riserva Naturale, avendo del tutto perso di vista finalità e criteri di gestione corretti. Ci auguriamo che la nuova giunta regionale compia un cambiamento di rotta. Al momento tuttavia, alle proposte puntuali da noi avanzate, non sono pervenute risposte.

Fonte: Amici del Padule di Fucecchio per la Biodiversità



Tutte le notizie di Fucecchio

<< Indietro

torna a inizio pagina