Fi-Pi-Li, pronta la class action di pendolari e residenti tra Empoli e Lastra

Dalle parole ai fatti, anzi alla class action.

I viaggatori della superstrada Fi-Pi-Li stanno per promuovere un'iniziativa collettiva penale presso la procura di Firenze a causa delle code e dei ritardi patiti per i lavori nel tratto Ginestra-Lastra a Signa, aggravati anche a una frana dei mesi scorsi. All'iniziativa partecipano, tra gli altri,  pure i residenti nelle zone comprese fra i comuni di Lastra a Signa ed Empoli.

Secondo loro, infatti, i continui interventi sulla superstrada sarebbero talmente gestiti male da causare "un gravissimo disagio" per via del restringimento di carreggiata per lavori che "non risultano ancora conclusi”.

L'obiettivo della class action, dunque, è risalire ai soggetti responsabili.

All'iniziativa partecipano, tra gli altri, i residenti nelle zone comprese fra i comuni di Lastra a Signa ed Empoli. "Il disagio - spiegano i legali avvocati Alberto Corsinovi e Federico Bagattini, ai quali la denuncia penale è stata affidata dai pendolari - si traduce in un danno risarcibile sia dal punto di vista psicologico, per lo stress indotto negli automobilisti, sia materiale per il costo del carburante consumato in eccesso" a causa delle file rispetto al previsto”.

Alla procura di Firenze sarà chiesto di verificare le cause dell " inammissibile ritardo" dei lavori di ripristino e "chi ne possa risultare responsabile".

Dopo le indagini della procura, i pendolari della Fi-Pi-Li potrebbero anche avviare una seconda causa in sede civile dopo gli esiti di quella penale



Tutte le notizie di Pisa

<< Indietro

torna a inizio pagina