Il Gallaccio di Riglione non c'è più, addio a 85 anni al personaggio pisano

gallaccio di riglione

Il Gallaccio di Riglione è morto a 85 anni. Luciano Malloggi, personaggio della Pisa di un tempo, è deceduto questa notte. Tra i tanti che lo conoscevano anche Francesco Bottai e Tommaso Novi, duo dei Gatti Mézzi, che avevano ricapitolato la vita di Malloggi nella canzone Il Gallaccio di Riglione.

Playboy dedito al culturismo, il 'Gallaccio' aveva tutta una serie di frasi nel suo repertorio, che possiamo ritrovare nel testo della canzone.

Ir Gallaccio di Riglione
Co' mattoni 'nder borsone
Per mostrare alle signore
Der tricipite 'r gonfiore

Se ti porge 'r pettorale
Sta' a sentí', ti fa piegà'
"Bada 'vi m'hanno pinzato
Se 'un ci 'redi poi toccà'"

O Gallaccio, o Gallaccio, o Gallaccio dimmi 'n popo'
Cosa studi, cosa 'ntopi cosa 'nventi, pe' ppoté' ttirà' a ccampà'
"Mi mantengano le donne vado ner culo a lavorà'"

Boia ganzo era 'r Gallaccio
Che popo' di gioventù
Come vita 'un c'è malaccio
Fiss' a ddanni 'n su e ggiù

"110 sulla panca
35 co' manubri
C'ho 'r groppone pare 'n anta
L'avambracci du' siluri"

"Te vai 'n fabbrïa o 'n miniera
Cor piccone e con le pinze
Mentr' io sciòrgo 'vand'è ssera
'Vesta berva 'he c'ho ne' ginze"

"Sulle spiagge da Viareggio a Sanvensà' e a Sciamonì
Tutte 'vante rosse, bionde, nere o brune, cor mestiere l'ho agguantate
Se volevan' assaggià'
Ferie e lussi eran pagate"

Boia ganzo era 'r Gallaccio
Che popo' di gioventù
Come vita 'un c'è malaccio
Fiss' a ddanni 'n su e ggiù

Ir Gallaccio di Riglione
Lui sur purma' si moveva
S'agguantava ar maniglione
E la femmina struggeva

Se quarcosa 'ni mancava
O voleva arrotondà'
Con le cèe s'incamminava
Verso Tombolo a smazzà'

E puntando 'n bèr tegame
C'inviava a ragionà'
"'un ci badi ar novellame
Guardi 'he muggine c'ho qqua

'Un ci badi ar novellame
Guardi 'he muggine c'ho qqua

Gallaccio!
'N mi ci sta' accanto sembri malato!



Tutte le notizie di Pisa

<< Indietro

torna a inizio pagina