Calcio Uisp Empoli Valdelsa, Cellai spera: "Calcio d'inizio tra il 15 e il 22 ottobre"

Un anno e mezzo senza calcio amatoriale.

La Struttura di Attività Calcio UISP Empoli Valdelsa prova a voltare pagina, nel tentativo di dare vita a una nuova normalità e riprendere, in piena sicurezza, le attività bruscamente interrotte nel febbraio 2020 a causa della diffusione dell’epidemia da Covid-19.

“Dopo alcuni tentativi di ripartenza andati a vuoto per cause di forza maggiore, cominciamo finalmente a intravedere la luce in fondo al tunnel – afferma il responsabile SdA Calcio UISP Empoli Valdelsa Roberto Cellai – a seguito dell’interruzione del febbraio 2020, che ha determinato la prematura conclusione della stagione 2019-2020, abbiamo cercato di porre le basi per la ripartenza già nel novembre 2020 ma l’incertezza normativa, unita ai legittimi timori di giocatori e dirigenti per l’aumento della curva epidemiologica, ha reso impossibile il restart del calcio amatoriale nello scorso autunno”.

Un secondo tentativo di ripartenza è stato fatto nel giugno 2021, in virtù della pubblicazione di una nuova Circolare che consentiva l’organizzazione di manifestazioni aventi interesse nazionale per tutte le discipline (Calcio a 11, Calcio a 7, Calcio a 5) e dell’aggiornamento del protocollo applicativo anticovid. Ma anche in questo caso il progetto della Coppa UISP Nazionale, da disputarsi nei mesi di giugno e luglio, è stato giocoforza archiviato in fretta.

“Nonostante stavolta fossimo in possesso di una base normativa più solida da cui partire, il tentativo non è andato in porto per la carenza delle squadre disponibili a iscriversi e a disputare i tornei – prosegue Roberto Cellai – i motivi di questa situazione di immobilismo sono da ricondurre alle problematiche affrontate dai dirigenti delle associazioni sportive che, dopo un primo favorevole approccio, hanno incontrato le ripetute rinunce da parte dei singoli atleti".

"C’è da dire che, probabilmente, la stessa formula che prevedeva gare diurne da disputare il sabato o la domenica, seppur concepita per agevolare coloro che hanno minori possibilità economiche, non ha favorito lo svolgimento della Coppa Uisp Nazionale. Una manifestazione che è stata avvertita dai più come eccessivamente breve, nonché del tutto fuori tempo e fuori luogo. In generale ho percepito una comune diffidenza nei confronti del protocollo anticovid UISP. La stessa sensazione di diffidenza che, devo segnalare, ho registrato anche nel corso dei confronti avuti con gli amministratori pubblici e i gestori degli impianti”.

Il resto, secondo Roberto Cellai, lo ha fatto un sensibile mutamento degli stili di vita: “Se, in teoria, si è percepita la volontà di riprendere a giocare a calcio da parte di atleti e dirigenti, nella pratica, tale volontà si è scontrata con incertezze, difficoltà e titubanze di varia natura. Alcune di esse del tutto comprensibili, come la paura di contrarre il virus, associata alla precarietà del lavoro, o il timore degli infortuni, acuito dalle precarie condizioni fisiche. Altre, devo amaramente constatare, sono da attribuire a una crescente pigrizia e sedentarietà che il coronavirus ha notevolmente accentuato”.

Il presente vede il Comitato Uisp Empoli Valdelsa in procinto di conoscere le nuove Norme di Partecipazione Nazionali e Regionali per poi, in seguito, riprogrammare un campionato di calcio per le varie discipline, e in attesa della stesura di un nuovo protocollo applicativo che preveda un ammorbidimento delle misure di prevenzione e una maggiore fruibilità degli spogliatoi.

E il futuro?

“Una previsione per il futuro a breve termine, si può riassumere in un’approvazione delle Norme di Partecipazione ai nostri campionati entro il corrente mese di luglio. Ipotizziamo di poter procedere con le iscrizioni ai tornei nel periodo dal 6 al 17 settembre, mentre il calcio d’inizio effettivo della nuova stagione lo si può prevedere tra il 15 e il 22 ottobre 2021. Nel frattempo, invito tutte le associazioni sportive a prendere quanto prima accordi con i gestori degli impianti per programmare la ripresa delle attività”.

Con il miglioramento della situazione epidemiologica e la diffusione dei vaccini, nel prossimo autunno sembra finalmente materializzarsi l’attesissima ripartenza del calcio UISP sul nostro territorio.

Fonte: Calcio Uisp Empoli Valdelsa - Ufficio stampa



Tutte le notizie di Empoli

<< Indietro

torna a inizio pagina