Nuova stagione al Politeama, una lettera a mille abbonati con le novità

Beatrice Magnolfi

La grande prosa, le note del jazz, il teatro per bambini. E poi la novità dei Toscanacc*, una rassegna dedicata ai campioni dell’ironia e della comicità intelligente.

Dopo aver riaperto il teatro con Stefano Massini e L’alfabeto delle emozioni (21 e 23 maggio), dall’autunno il Politeama di Prato punta a ritrovare definitivamente il suo pubblico al termine di un anno e mezzo di emergenza dovuta alla pandemia. Per questo nei giorni scorsi è stata spedita una lettera ai mille abbonati per anticipare alcune novità della stagione teatrale che verrà: la presentazione del cartellone avverrà con una conferenza stampa agli inizi di settembre. Una stagione colta e popolare, con una proposta variegata e raffinata in equilibrio fra tradizione e innovazione guardando anche a nuove fasce di pubblico.

Agli abbonati ha scritto la presidente del Teatro Politeama Pratese Beatrice Magnolfi, con l’auspicio di una ripartenza per il prossimo autunno che rinnovi la magia dell’appuntamento a teatro e la bella abitudine di frequentare la sala di via Garibaldi a partire dagli inizi di ottobre. L’anticipo del cartellone rientra fra le novità della prossima stagione. «È il momento di tornare a riempire le platee con soddisfazione e serenità – sottolinea la presidente Beatrice Magnolfi - I nostri abbonati rappresentano la comunità più fedele e preziosa per il Politeama: siamo al lavoro per riaccoglierla nel migliore dei modi. Non sappiamo se sarà consentito riempire tutti i posti disponibili o vi saranno ancora delle restrizioni, ma faremo in modo di offrire agli abbonati la priorità nelle prenotazioni, che verranno aperte dai primi giorni di settembre».

Fra i titoli più attesi, Orgoglio e pregiudizio, messo in scena da uno dei registi più interessanti del momento come Arturo Cirillo, e Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte che il Teatro dell’Elfo ha tratto da uno dei libri più letti negli ultimi anni. Alcuni degli spettacoli, annunciati per la stagione 2020/2021, sono stati riprogrammati per il prossimo inverno. È il caso, ad esempio, degli spettacoli che strizzano l’occhio al grande schermo come L’attimo fuggente interpretato da Ettore Bassi e Arsenico e vecchi merletti realizzato da due grandi signore della scena come Annamaria Guarnieri e Giulia Lazzarini.

Nell’anno delle celebrazioni dantesche sarà una straordinaria Lella Costa a interpretare le figure femminili della Divina Commedia così come si declinerà al femminile il racconto della vita di Frida Kahlo i cui fili saranno riannodati da Pamela Villoresi.

Un’altra “chicca”del cartellone sarà la rassegna Toscanacc* con Katia Beni, Anna Meacci, Davide Riondino, Maria Cassi, Daniela Morozzi, Paolo Hendel: un progetto originale del Politeama per evocare lo spirito scanzonato della più intelligente toscanità. «Abbiamo pensato per loro a una collocazione nuova, il mercoledì sera, per un pubblico che voglia concedersi una pausa a teatro durante la settimana», annuncia Magnolfi. Tante belle occasioni per tornare in sala senza tralasciare il pubblico delle nuove generazioni: anche i bambini troveranno spazio nella programmazione del Politeama, con un piccolo ciclo di spettacoli prodotti dal Teatro di Piazza e d’Occasione in programma per ottobre. Infine, anche il jazz per dare il ritmo all’autunno del Politeama con tre serate a novembre negli spazi del foyer.



Tutte le notizie di Prato

<< Indietro

torna a inizio pagina