Nuova società nel Pratese, è il Montemurlo Jolly Calcio

Il futuro del calcio montemurlese si chiama “Montemurlo Jolly Calcio”. La nuova società, nata solo poche settimane fa, è decisa a dare nuove prospettive di crescita allo sport nel Comune sotto la Rocca, puntando soprattutto sulla formazione di bambini e ragazzi. Nella cordata di imprenditori, formata da personalità di primo piano nel distretto industriale pratese, ci sono Massimo e Federico Corrieri, titolari dell'azienda montemurlese di filati Cofil, Daria Orlandi e Matteo Nigi della Coedil, ditta del settore edile e Massimo Bartolini dell'omonimo maglificio pratese, che a breve riunirà tutta la produzione in un nuovo edificio produttivo in via dell'Industria a Montemurlo. Il “Montemurlo Jolly calcio” subentra al “Jolly Montemurlo” nella gestione dello stadio comunale “Ado Nelli” (affidato in via transitoria fino al giugno 2022), anche se manterrà un legame con il passato conservando in parte il nome e i colori societari, bianco – rosso.« La priorità assoluta dell'amministrazione comunale è quella di avere una società seria e solida a cui affidare la formazione dei pulcini e dei giovani. – sottolinea il sindaco Simone Calamai – È essenziale per il Comune tutelare e garantire i valori formativi, aggregativi e sociali dello sport, soprattutto per i giovani. Con questo nuovo affidamento dello stadio Nelli alla Montemurlo Jolly Calcio contiamo in un futuro di crescita e in nuove prospettive per lo sport montemurlese. Siamo sicuri che la nuova gestione possa rappresentare un importante riferimento per tutta la comunità e per gli amanti del calcio montemurlese. Con questa operazione leghiamo il territorio e le sue imprese al mondo dello sport». Il presidente della nuova società sarà Federico Corrieri, che sottolinea:« Vogliamo riportare i bambini e i ragazzi di Montemurlo ( e non solo) a giocare a Montemurlo in una struttura bella e importante com'è lo stadio Nelli di Oste. Lo sport è una palestra di vita e il nostro obbiettivo è quello di creare un ambiente sano che dia la possibilità ai bambini, ma anche ai genitori, di stare insieme e di fare aggregazione».

Nell'ultimo periodo erano risultate sempre più evidenti le difficoltà della società “Jolly Montemurlo”, che aveva in gestione lo stadio comunale “Ado Nelli”, nel portare avanti l'attività calcistica. I problemi erano tali che la società, lo scorso mese di luglio, non era riuscita a iscrivere alcune squadre del settore giovanile al campionato di categoria, di fatto precludendo ogni tipo di attività agonistica e formativa per diversi bambini e i ragazzi. La vecchia società, resasi conto di non riuscire ad andare avanti, quindi ha risolto nei giorni scorsi il contratto di gestione dello stadio comunale, proseguendo solo l'attività della prima squadra, iscritta al campionato di seconda categoria. Il Comune di Montemurlo, speranzoso di dare un futuro solido al calcio locale, si è così mosso per capire quali potessero essere le possibili soluzioni per uscire da questa impasse e soprattutto per tutelare le finalità sociali dello sport come attività aggregativa e formativa per i più giovani. Il sindaco Simone Calamai si è messo subito alla ricerca di possibili collaborazioni ed ha così incontrato la disponibilità di un gruppo di imprenditori locali, disposti a investire in questo nuovo progetto e a risollevare insieme le sorti del calcio montemurlese. Il Comune, quindi, con carattere di urgenza ha affidato alla nuova società “Montemurlo Jolly calcio” la gestione dell'impianto “Ado Nelli” di Oste, all'interno del quale sono in corso importanti lavori di riqualificazione del manto in erba sintetica del campo principale di gioco per un valore complessivo di 400 mila euro, che saranno conclusi entro la fine di settembre. Daria Orlandi, una dei soci del Montemurlo Jolly calcio, conclude lanciando un appello alle famiglie e al mondo imprenditoriale locale:« Oggi nasce una nuova realtà sportiva solida e seria. Invito quindi i genitori ad iscrivere i propri bambini al Montemurlo jolly calcio ( bambini nati negli anni 2014-2008 n.d.r) e così a dar fiducia e gambe al nostro progetto: tornare a fare sport e aggregazione sul territorio in un ambiente sano, dove crescere e imparare a stare insieme. L'altro appello lo rivolgo invece al mondo imprenditoriale locale, affinché altri imprenditori del nostro distretto decidano di aderire a questo progetto che punta a far crescere lo sport sul territorio».

Fonte: Comune di Montemurlo - Ufficio stampa



Tutte le notizie di Calcio

<< Indietro

pubblicità
torna a inizio pagina