A Bruck, Siti e Santi il Premio 'Viareggio-Rèpaci'

La 92esima edizione del Premio Viareggio-Rèpaci si è conclusa ieri sera. Hanno vinto Edith Bruck con "Il pane perduto" (La nave di Teseo), Walter Siti con "Contro l'impegno" (Rizzoli) e Flavio Santi con "Quanti" (Industria e Letteratura), rispettivamente per le sezioni Narrativa, Saggistica e Poesia. Consegnato a Roberto Benigni il premio speciale 'Città di Viareggio'.

Sono stati inoltre consegnati i premi speciali alle scrittrici presenti alla serata: ad Annalena Benini il premio Giornalistico, a Igiaba Scego il premio Internazionale e ad Alessandra Carati il premio Opera Prima per il suo romanzo d'esordio "E poi saremo salvi" (Mondadori).

"Serata unica e indimenticabile per una città in pieno rilancio. Viareggio corre per la candidatura a capitale italiana della cultura per il 2024, siamo bellezza e cultura" ha detto il sindaco Giorgio Del Ghingaro. Paolo Mieli, che ha presentato il premio, ha commentato: "Competizione agguerrita, votazione sofferta, tutti avrebbero meritato".



Tutte le notizie di Viareggio

<< Indietro

torna a inizio pagina