Perché adottare un cane: risponde Arca, il canile di Empoli. Circa 50 amici cercano casa

Peter e Trilli (foto gonews.it)

Il bilancio di questa estate 2021, tornano ad aumentare gli abbandoni ma crescono le nuove adozioni. Come diventare volontari del canile comunale


Peter e Trilli (foto gonews.it)

Offrire una nuova, vera possibilità e aprire le porte della propria casa a quello che sarà il miglior amico mai avuto. Adottare un cane vuol dire trovare un fedele compagno, e il Canile Arca di Empoli lo sa bene.

L'estate, che sta andando verso la sua conclusione, rappresenta uno dei periodi di maggior criticità nell'ottica degli abbandoni. Purtroppo ogni anno, con l'avvicinarsi delle vacanze, molti animali si ritrovano soli, per crudele scelta di quella stessa persona che tempo prima li aveva accolti. Fortunatamente, in parallelo alla crescita delle adozioni, esistono molte associazioni e luoghi sicuri, pronti ad intervenire contro randagismo e abbandoni. Al Canile Arca di Empoli è stata un'estate densa di nuovi arrivi, come ci ha raccontato la dipendente Felicia De Rosa.

L'emergenza Covid ha contribuito al diminuire degli abbandoni: infatti, durante l'estate dello scorso anno, il canile comunale che interviene sul territorio dell'Empolese ha ricevuto pochi animali. I mesi caldi del 2021 però sono tornati alle vecchie abitudini e solo in questa estate, l'Associazione ha accolto circa una decina di cani tra cucciolate e adulti.

Ad oggi al Canile Arca ci sono circa 50 cani, un numero che resta comunque alto nonostante negli anni scorsi sia stato toccato un picco di 200. Una diminuzione data anche da una crescita di sensibilizzazione, come ha spiegato De Rosa, poiché sono sempre di più negli ultimi anni, le persone che si rivolgono ai canili in cerca del proprio amico a quattro zampe.

Era e Brown (foto gonews.it)

In questo periodo scorrazzano sul prato e si contendono la ciotola Peter e Trilli, ma anche Pepita, Brown, la dolcissima e neo mamma Era e molti altri, ognuno con il proprio carattere e tutti alla ricerca della stessa cosa: una famiglia.

Ma come si fa ad adottare con Arca? Inizialmente avviene una prima visita in canile, su appuntamento date le norme anti Covid. Quando cane e futuro padrone si incontrano parte un percorso di conoscenza, seguito da un controllo pre affido e infine al passaggio di proprietà, poiché tutti gli animali sono chippati.

Per contribuire al benessere degli animali, si può anche dare una mano concreta nel tempo libero. "Per diventare volontari del canile è facilissimo - dice ancora Felicia - basta contattarci sulla nostra pagina facebook, dove raccoglieremo il vostro messaggio e ci metteremo d'accordo per un primo incontro, per conoscere piano piano i cani". Più il percorso di volontariato va avanti, più si viene inseriti nella gestione di tutti i tipi di cani presenti, dai più docili a quelli dal carattere più difficile.

Perché adottare un cane in canile? "Io consiglierei di adottare per dare una possibilità a chi non l'ha mai avuta, perché la maggior parte dei cani che arrivano in canile non hanno mai avuto una casa o una famiglia" dice ancora De Rosa. "Noi come volontari facciamo il possibile durante la loro permanenza, ma il nostro amore è diviso per tutti. Non possiamo dare lo stesso identico, unico amore che una famiglia darebbe al singolo cane".

 

Margherita Cecchin



Tutte le notizie di Empoli

<< Indietro

torna a inizio pagina