Minacce e lesioni nei confronti della ex incinta: arrestato minorenne a Livorno

Un minorenne è stato arrestato con l'accusa di maltrattamenti e lesioni all'ex fidanzata, anche lei minorenne, e incinta all'ottavo mese. La misura cautelare in carcere, attuata dalla polizia di Livorno ed emessa dal gip del tribunale per i minorenni di Firenze, è scattata dopo le indagini iniziate da una segnalazione dei servizi sociali e dalla madre della giovane.

Una volta finita la relazione, la ragazza sarebbe rientrata a vivere in casa con i genitori, mantenendo però i contatti con l'ex, data anche l'attesa della nascita. In particolare quando la giovane tornava da periodi di convivenza con la famiglia del ragazzo, avrebbe presentato addosso segni di percosse e anche bruciature di sigaretta. I fratelli della ragazza avrebbero anche riferito che sarebbe stata costretta a continuare la relazione, dietro minaccia di possibili violenze a lei e alla sua famiglia.

Nei giorni scorsi infine si sarebbe verificato l'episodio che ha portato all'arresto. Il giovane, che si trovava alla guida di un'auto nonostante non abbia ancora la patente, avrebbe raggiunto l'abitazione della ex. L'avrebbe fatta salire in macchina con forza, per poi portarla in un luogo appartato e picchiarla con un bastone. Dopo l'aggressione la ragazza è stata ricoverata in ospedale per gli accertamenti del caso, data anche la gravidanza.



Tutte le notizie di Livorno

<< Indietro

torna a inizio pagina