A Lucca 384 nuovi alberi per 15 scuole

384 nuovi alberi per 15 scuole primarie e dell'infanzia. Rimozione di oltre 1000 metri quadrati di asfalto in alcune di esse.

Sono questi i numeri del progetto “Scuole verdi di Lucca” che si candida ad essere finanziato dal Ministero della Transizione Ecologica nell'ambito del “Programma sperimentale di interventi per l’adattamento ai cambiamenti climatici in ambito urbano”.

Il progetto prevede di piantare 384 nuovi alberi caducifogli suddivisi fra i i cortili di 15 scuole: la scuola per l'infanzia Il Girasole, primaria Pascoli, primaria di Sorbano, infanzia di Pontetetto, primaria Giusti, primaria di San Donato, infanzia e primaria Martini, primaria di San Michele di Moriano, primaria di San Cassiano a Vico, primaria Fornaciari di San Filippo, primaria di Antraccoli, primaria Donatelli, infanzia di Fagnano, infanzia di Nozzano e primaria Pistelli, sempre di Nozzano.

In questo modo si realizzeranno dei piccoli polmoni verdi diffusi sul territorio comunale, che si autoregoleranno con il loro microclima. La presenza dei nuovi alberi consentirà di abbassare in particolare la temperatura anche interna agli edifici scolastici, che adesso risultano esposti al sole. In più, in alcune delle scuole interessate al progetto, saranno riportate ad erba ampie aree esterne attualmente asfaltate. Questo produrrà un'ulteriore mitigazione del clima e una maggiore permeabilità dei terreni che saranno messi in grado di contrastare in modo più efficace fenomeni meteorologici estremi.

“Abbiamo scelto le scuole per attuare questo progetto – spiega l'assessora all'ambiente Valentina Simi – perché qui trascorrono la maggior parte del tempo i più piccoli e l'amministrazione comunale si è molto impegnata in questi anni per rendere gli spazi educativi sempre più confortevoli e adatti alle loro esigenze formative. Gli edifici scolastici inoltre sono ben distribuiti su tutto il territorio comunale, cosa che ci consente di spalmare a macchia d'olio gli interventi e rendere più efficace l'azione di mitigazione del clima che è l'obbiettivo cardine”.

Dopo l'approvazione della delibera stamani (3 settembre) da parte della giunta Tambellini, il progetto sarà inviato al Ministero per l'attivazione del finanziamento. Una volta ottenuto il via libera si procederà con i vari livelli della progettazione, con l'obbiettivo di arrivare a piantare i primi alberi la prossima primavera, nel 2022.

“Oltre alle scuole – aggiunge Simi – fa parte della nostra richiesta di finanziamento al Ministero anche l'attivazione di un sistema di misurazione quantitativa del vantaggio, in termini di riduzione dell'anidride carbonica, associato alle diverse fasi di realizzazione e gestione degli interventi promossi dal Comune nell'ambito della strategia di sostenibilità ambientale che ci sarà utilissimo per rendere la nostra azione ancora più incisiva”.

Fonte: Comune di Lucca - Ufficio stampa



Tutte le notizie di Lucca

<< Indietro

torna a inizio pagina