Ex teatro di Gambassi, la Lega protesta: "Non coinvolte le opposizioni"

I Consiglieri comunali di Gambassi Terme, Marco Manuelli (Capogruppo), Anna Maria Perazzo, Nicola Borri e Francesca Chiaravalloti ed il Consigliere Nazionale ANCI, Marco Cordone, collaboratore del Gruppo consiliare, sul tema della riqualificazione dell'ex teatro di Gambassi hanno rilasciato la seguente dichiarazione: "Noi a Gambassi Terme, dove è possibile, cerchiamo di fare un'opposizione costruttiva e crediamo di avere sempre tenuto un comportamento responsabile ed istituzionalmente corretto ma da ingenui non vogliamo passare ed entriamo nel merito del dibattito in corso sull' ex teatro.

Nel Consiglio comunale dello scorso 16 luglio - continuano -, svoltosi in modalità da remoto ed avente come unico punto all'ordine del giorno 'Bilancio di previsione 2021/23: 4° provvedimento di variazione con applicazione dell'avanzo', atto fondamentale per il finanziamento del rifacimento del teatro con un costo previsto tra 1.098.000 euro e 1.175.000 euro, ci siamo astenuti perché secondo noi andava effettuato un sopralluogo del Consiglio comunale al manufatto in questione con i tecnici, perché così tutti i Consiglieri si sarebbero resi conto in maniera più approfondita, di questi importanti passaggi amministrativi.

Poco dopo quel Consiglio comunale, abbiamo chiesto la convocazione di un Consiglio aperto sul tema, dove la massima Assemblea elettiva della cittadina termale, confrontandosi con i tecnici e la cittadinanza, potrebbe discutere civilmente sull'importante e attuale argomento. Da recenti notizie pubblicate dalla stampa locale, abbiamo appreso che l'Amministrazione dopo le nostre ripetute richieste di convocazione di un Consiglio comunale aperto sul tema, si 'apre' al confronto ed il Sindaco Campinoti dichiara che organizzerà un'assemblea pubblica sulla riqualificazione del teatro , nel rispetto delle normative anticovid.

Rimaniamo però dell'idea che non ci sia stato un adeguato coinvolgimento del nostro Gruppo di opposizione consiliare che comunque in maniera costruttiva, si è astenuto; sicuramente è stato fatto tutto alla luce del sole ma secondo noi, troppo in fretta anche perché sono circa due anni che non se ne parlava più e ci chiediamo come mai?".

Il Consigliere Nazionale ANCI, Marco Cordone, che tra i suoi libri ha un volume su "I teatri storici della Toscana", edito da Marsilio, aggiunge: "A prescindere da tutto quello che si è detto, si dice e si dirà sull'argomento, dobbiamo considerare che se il teatro di Gambassi è censito tra i teatri storici della Toscana, tutta l'operazione messa in atto non è una 'cosetta' di scarso rilievo e anche per questo il nostro Gruppo consiliare doveva essere coinvolto maggiormente; rappresentiamo i cittadini anche noi".

Fonte: Ufficio Stampa



Tutte le notizie di Gambassi Terme

<< Indietro

torna a inizio pagina