Cup 2.0, in 7 giorni quasi 10mila prenotazioni nella provincia di Pistoia

Attivo il sistema pre-liste: quando l’operatore richiama il cittadino per l’appuntamento


Nella prima settimana di settembre il CUP 2.0 ha prenotato 9.168 appuntamenti per le prime visite e le indagini diagnostiche dei cittadini residenti nella provincia di Pistoia. Il sistema centralizzato ed informatizzato di prenotazione delle prestazioni sanitarie introdotto lo scorso febbraio nelle zone pistoiese e della Valdinievole è ormai a pieno regime e da parte dei cittadini sono ampiamente utilizzati tutti i canali di accesso: dal Call center aziendale (055 545454 anche da cellulare); alla modalità on line sul sito https://prenota.sanita.toscana.it/;presso. Continuano a recarsi personalmente agli sportelli territoriali aziendali e nelle Farmacie anch’esse introdotte nel sistema (sul sito www.uslcentro.toscana.it alla sezione Come fare per – prenotazioni di visite ed esami – prenota di persona al link https://www.uslcentro.toscana.it/index.php/servizi-e-attivita/615-diagnosi-e-cura/la-prenotazione-di-visite-ed-esami/10288-prenotare-visite-ed-esami l’elenco completo di tutte le sedi).

Da segnalare che dal 30 agosto al 5 settembre 862 cittadini hanno usufruito del servizio CUP proprio tramite le Farmacie.

Attraverso il sistema è, inoltre, possibile accedere anche agli Istituti privati accreditati con l’Azienda Sanitaria così da favorire il più possibile il cittadino non solo nelle opzioni di scelta della sede ma di aumento dell’offerta: il CUP 2.0 gestisce infatti tutte le agende (sia pubbliche che private).

Possono poi collegarsi al CUP 2.0 anche i Medici di Medicina generale presenti nelle Case della Salute e i medici specialisti ospedalieri per la prenotazione diretta delle visite di controllo e i follow up, dal momento che i secondi accessi sono già da tempo separati dalle prime visite e gestiti direttamente dalle strutture, al fine della continuità del percorso assistenziale del paziente ed per evitare ai pazienti, soprattutto cronici, il disagio della prenotazione.

Attraverso il CUP 2.0 viene affrontato anche il tema delle liste di attesa e come viene gestito nell’ambito specifico delle prenotazioni lo spiega il dottor Leonardo Pasquini, direttore del servizio a livello aziendale: “Il sistema ha facilitato l’introduzione di strumenti di analisi e verifica che forniscono informazioni rilevanti del governo delle liste d’attesa: alla programmazione, condivisa anche nell’area pistoiese con i direttori dei dipartimenti clinici, il direttore del presidio ospedaliero e i direttori delle strutture, segue una costante verifica dell’intera offerta così da poter intervenire laddove emergono delle criticità con delle correzioni a ciò si aggiunge il ricorso al cosiddetto modello competitivo: proprio da questo mese verrà incrementa l’offerta per alcune prestazioni presso gli istituti accreditati con il modello competivo in modo da garantire una costante tenuta dei tempi di attesa. Questo intervento, insieme alla separazione dei primi accessi dai secondi, ci ha permesso di tenere sotto controllo numerose agende. Da tenere sempre presente che nell’erogazione delle prestazioni il sistema ancora risente delle problematiche che ha comportato la fase pandemica".

Da evidenziare, infine, che anche nella provincia di Pistoia è inoltre entrato in vigore anche il sistema di gestione pre-lista per specifiche classi di priorità e per alcune prestazioni come le visite cardiologica, dermatologica e di otorino e l’ecografia dell’addome: se il cittadino, esclusivamente domiciliato nell’Azienda Usl Toscana centro, con una richiesta di primo accesso in codice di priorità D nella prima prenotazione non trova disponibilità il sistema automaticamente avvisa con un allert l’operatore CUP della possibilità di inserire il paziente in una pre-lista: il medesimo paziente verrà poi richiamato direttamente dal personale del Cup per l’appuntamento.

Fonte: Azienda Usl Toscana Centro - Ufficio stampa



Tutte le notizie di Pistoia

<< Indietro

torna a inizio pagina