Prende a calci i carrelli e si butta contro un carabiniere, arrestato a Certaldo

Prende a calci i carrelli della spesa brandendo una bottiglia. Dopo la segnalazione di numerosi cittadini, i carabinieri hanno arrestato un 39enne originario della Libia, conosciuto dalle forze dell'ordine con più alias, in Italia senza fissa dimora e con denunce in passato per inosservanza delle norme sugli stranieri e falsa attestazione o dichiarazione a un Pubblico Ufficiale sull’identità personale.

Il fatto è accaduto ieri pomeriggio a Certaldo. Prima ha preso a calci i carrelli di un negozio, poi una volta dentro ha offeso le persone presenti e infine è andato in una farmacia e in un parcheggio sempre con fare aggressivo. I carabinieri di Castelfiorentino lo hanno rintracciato in via Matteotti in preda a uno stato di agitazione psicofisica. È stato chiamato il 118 che ha mandato dei sanitari sul posto.

Quando è salito sull'ambulanza volontariamente per le prime cure, si è poi buttato contro uno dei carabinieri, mandandolo a terra e procurandogli ferite al gomito e all'anca. È finito in manette per violenza o minaccia a pubblico ufficiale, resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personale e contestualmente deferito, in stato di libertà, per ingresso e soggiorno illegale nel territorio dello Stato. Quest'oggi si terrà il processo di convalida dell'arresto.



Tutte le notizie di Certaldo

<< Indietro

torna a inizio pagina