Odoardo Piscini e le pillole di Dante a La Stanza di Vetro su Clivo - canale 680

Ma Dante era un uomo libero, un fallito o un servo di partito? Al quesito che Antonello Venditti lanciò negli anni Settanta nella sua famosa canzone Compagno di scuola, darà risposta il professor Odoardo Piscini, ex docente del liceo scientifico Il Pontormo di Empoli, oggi in pensione e divulgatore di storie legate al territorio.

Piscini – senese di nascita ma empolese a tutti gli effetti, essendo arrivato in città all’età di undici anni - è l’ospite della puntata de La Stanza di Vetro, in onda questa sera, a partire dalle 21,40 su Clivo Tv, canale 680.

Il tema, ovviamente è Dante, del quale si celebra il settecentesimo anniversario della morte e per il quale Piscini ha realizzato, nel corso dell’estate che sta per finire, una serie di filmati per raccontare la Divina Commedia. Quattordici pillole che sono andate in onda, grazie al Comune di Empoli e alla Pro Empoli, per altrettante settimane.

A La Stanza di Vetro il professor Piscini, con la sua facilità divulgativa e con la grande ironia che lo contraddistingue, racconterà il rapporto del Sommo Poeta con la religione, con la Politica e, soprattutto con la sua famiglia. Ma ci svelerà anche quali sono gli ingredienti che rendono la Divina Commedia un capolavoro che conserva una continua attualità.

“Se imparassimo a memoria i versi di Dante ci troveremmo tutto: per ogni evento, ogni fatto nel quale ci imbattiamo potremmo trovare versi adatti”, sottolinea l’ex docente del Pontormo.

Ma Piscini parlerà anche dei suoi progetti futuri. Ad esempio uno studio sulla pubblicità, partendo come sempre dal territorio dell’Empolese-Valdelsa, per arrivare ai risvolti sociologici che ha avuto nel corso degli anni.



Tutte le notizie di Empoli

<< Indietro

torna a inizio pagina