Caso Sara Scimmi, Potenti (Lega): "Speranza che le indiscrezioni investigative alimentino altre indagini"

Caso Sara Scimmi: speranza che indiscrezioni investigative alimentino altre indagini. Più risorse alle Procure della Repubblica per indagini su reati gravi.

La notizia riportata sul quotidiano on line 'Gonews' di oggi, 01/10/2021, riguardo importantissime novità sul caso della morte di Sara Scimmi, non può che darci grande speranza e gioia. Ricordiamo come la 19enne, scomparsa nella notte del 9 settembre 2017, sia stata poi ritrovata senza vita lungo la 429 a Castelfiorentino (FI), dopo essere uscita dalla discoteca Kaleido. Non possiamo che essere vicini ai genitori, ai parenti ed agli amici della povera Sara. Se tale risultato si rende possibile lo è solo e soltanto per la volontà delle vittime e non del sistema giudiziario, e questo ci dispiace.

Dobbiamo chiederci se non sia il caso di svincolare le nostre Procure dalla continua esigenza di economizzare le proprie risorse privandosi del possibile ricorso alle migliori tecnologie, almeno per i più gravi delitti. Ho per l’effetto presentato una interrogazione parlamentare al Ministro della Giustizia per conoscere se e quali provvedimenti vorrà assumere per garantire che le indagini sul caso possano riprendere e che i nostri organi inquirenti non siano costretti a desistere dalle indagini su gravi delitti per problemi di responsabilità contabile rispetto alle spese necessarie per consulenti, mezzi o strumenti indispensabili, come nel caso di specie, per identificare la verità e fare giustizia.

 

On. Manfredi Potenti,

Membro della II Commissione Giustizia della Camera dei Deputati



Tutte le notizie di Castelfiorentino

<< Indietro

torna a inizio pagina