Premiati Marianna Rosati e Ivo Mancini, Fucecchio onora il lavoro di qualità

La massima riconoscenza di Fucecchio, il premio Leone Rampante, è stata assegnata quest'oggi, nel giorno di San Candido, patrono di Fucecchio, a due cittadini che si sono particolarmente distinti nel proprio settore grazie a idee innovative che li hanno portati alla ribalta nazionale e internazionale.

Si tratta della fashion designer Marianna Rosati che, col marchio Drome, ha portato le proprie realizzazioni sulle più importanti passerelle della moda, e dell'imprenditore nel settore della meccanica Ivo Mancini che ha visto le proprie idee innovative nell'ambito della formazione professionale su tutte le cronache nazionali.

La cerimonia della consegna qsi è tenuta al nuovo Cinema Teatro Pacini in piazza Montanelli.

Collegata in video da Parigi, Marianna Rosati ha ringraziato l'amministrazione comunale per il premio e per aver ricordato, anche grazie alla presenza sul palco del fratello Giacomo, le tappe della sua crescita professionale partita da un piccolo laboratorio nella frazione di Massarella e dall'azienda di famiglia.

Ivo Mancini invece è stato introdotto da Claudio Sottili, conduttore del Caffè della Versiliana, che ha raccontato l'esperienza innovativa di Mancini con la creazione di una scuola di formazione all'interno della propria azienda. A parlare dell'importanza della formazione professionale e delle innovative proposte del premiato sono state anche la dirigente scolastica Daniela Mancini, e Cristina Grieco, ex assessore regionale alla formazione professionale e oggi collaboratrice del ministero dell'Istruzione.

"È con grande piacere - ha detto il sindaco Alessio Spinelli, consegnando i due premi - che assegniamo la massima riconoscenza cittadina a due imprenditori proprio nell'anno della ripartenza nel post pandemia. Oggi da Fucecchio mandiamo un messaggio a tutti gli imprenditori: devono sentire la vicinanza di tutti per continuare nel proprio preziosissimo impegno che va a beneficio di tutta la comunità. Marianna Rosati e Ivo Mancini sono due straordinari esempi di intuito, capacità professionali e lungimiranza che ci onoriamo di avere a Fucecchio".

A margine della cerimonia ufficiale poi, è stato assegnato un riconoscimento, una menzione speciale, ad un terzo imprenditore. L'assessore alla cultura Daniele Cei ha premiato l'ex ristoratore Duilio Seghi, una sorta di "istituzione" a Fucecchio dove dal 1968 al 2021 ha guidato il proprio ristorante-rosticceria.

Fonte: Comune di Fucecchio - Ufficio stampa



Tutte le notizie di Fucecchio

<< Indietro

torna a inizio pagina