Travolge poliziotto per il timore di perdere la patente, denunciato "figlio di imprenditore toscano"

Ha detto di essere figlio di un imprenditore toscano quando si è presentato con un avvocato in commissariato a Milano dopo aver investito un agente di polizia. Il fatto è accaduto ieri mattina nelle zone Garibaldi e Cenisio nel capoluogo lombardo. Alla guida un 27enne con altri tre amici di 25 e 26 anni. È stato visto dalle volanti mentre commetteva alla guida delle infrazioni. È stato affiancato dalla volante ma il conducente, che aveva già avuto penalità sul codice della strada e che temeva di perdere la patente, è scappato finché in via Cenisio ha dovuto fermare l'Audi per una coda a un semaforo. Un agente 32enne è riuscito ad arrivare davanti al mezzo e a pararsi davanti. È stato purtroppo travolto e trascinato. La prognosi è di 15 giorni. La fuga è riuscita ma poi alcune ore dopo si è presentato a Lorenteggio di fronte alla polizia e lì è stato denunciato



Tutte le notizie di Toscana

<< Indietro

torna a inizio pagina