Inaugurata una sala per Lucia Bagni a San Casciano

Ritroviamoci in biblioteca per ricordare Lucia Bagni. Sono stati il sindaco Roberto Ciappi e l'assessore alla Cultura Maura Masini a rendere omaggio alla memoria di una delle figure politico-istituzionali più incisive nella storia della comunità sancascianese dell'ultimo trentennio intitolando al suo nome e al suo percorso pubblico uno spazio centrale della Cittadella della Cultura di San Casciano. La nuova sala conferenze della biblioteca comunale rinnovata e ampliata all'alba del 2020 porta il nome di Lucia Bagni, insegnante, consigliera comunale dal 1985 al 1990 e assessora comunale dal 1990 al 1999 e dal 1999 al 2004 (PCI).

“È stata una persona speciale - sottolinea il sindaco Roberto Ciappi -  che ho avuto l'onore di conoscere e stimare  fin dal mio esordio nel volontariato, per me ha costituito un punto di riferimento non solo dal punto di vista politico ma anche umano, Lucia non si è mai risparmiata e ha sempre investito tutta se stessa, con grande passione, energia e vitalità, amava insegnare e accompagnare il percorso di crescita dei bambini, si dedicava con competenza e naturalezza all'educazione, promuoveva nell'esperienza quotidiana ogni forma di linguaggio culturale e artistico, coltivava il rapporto con le persone a tutte le fasce di età ed è questo il segno più rilevante che ci ha lasciato, una donna aperta, lungimirante di grande forza d'animo, intuito e dai valori profondi, capace di trasmettere e indicare la strada per costruire nel tessuto della nostra comunità relazioni radicate basate sull'unità, sul rispetto, sull'impegno civile, una persona cara a tutti noi che non dimenticheremo mai".

Tante sono state le azioni di svolta compiute nella cosa pubblica da Lucia Bagni. I principali interventi realizzati negli anni del lungo periodo di assessorato sono stati ripercorsi dall'assessore alla Cultura Maura Masini. "Scuola, cultura, inclusione sociale, attenzione alla disabilita, sono stati i temi centrali dell'azione politica di Lucia Bagni che ha condotto con una passione, un impegno un senso di responsabilità davvero non comuni - ha rimarcato l'assessore Masini - idee che ha portato avanti e realizzato traducendole in azioni concrete, in opere per la comunità". Lucia Bagni, nel ruolo di assessore, ha lavorato pervicacemente per introdurre il tempo pieno nella scuola elementare di Cerbaia, ha favorito l'applicazione di un percorso pedagogico ed educativo, teso ad affrontare temi come l'inclusione, lo studio del territorio, i giochi di squadra e le attività musicali e artistiche. Grazie al suo impegno sono state realizzate e aperte la scuola elementare di San Casciano, il primo nido comunale, nella frazione del Talente, la Scuola di Musica nella frazione di Chiesanuova, l'Accademia musicale di San Casciano, la Ludoteca Bufalo d'Acqua. "Con Lucia - continua l'assessore - si è verificato il trasferimento della Biblioteca comunale da via Machiavelli all’attuale sede di via Roma, ha riaperto i battenti, a conclusione dei lavori di ristrutturazione, il Teatro comunale Niccolini, e un rapporto speciale, un'attenzione e una sensibilità dedicata al mondo dei più piccoli l'hanno portata a sperimentare nuovi percorsi di socialità e aggregazione nei campeggi e ad accogliere i bambini Saharawi". L'impegno, la serietà, il senso di responsabilità, la professionalità hanno fatto di Lucia, che è stata anche alla guida del Circolo Arci del capoluogo, una grande donna determinata a raggiungere gli obiettivi condivisi e rispondenti alle necessità del territorio.  "Abbiamo voluto intitolare a lei la sala conferenze della biblioteca comunale - conclude - ispirati da un principio che ha perseguito per tutta la vita ovvero la cultura è di tutti ed è per tutti". Lucia Bagni si è spenta a San Casciano il 5 gennaio 2017.



Tutte le notizie di San Casciano in Val di Pesa

<< Indietro

torna a inizio pagina