Blocco assunzioni sanità, Giani: "In Toscana non c'è mai stato"

Eugenio Giani

Il presidente della Regione Toscana replica annunciando l'assunzione, da poco autorizzata, di 14 operatori a Careggi


Non c'è mai stato nessun blocco delle assunzioni nella sanità pubblica in Toscana. Lo ha dichiarato il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani, oggi a margine del Consiglio regionale, replicando alle polemiche sulla carenza di personale e alle presunte mancate assunzioni nel comparto sanità, sollevate da alcuni sindacati nei ultimi mesi. Replica che era già stata avanzata dall’assessore al diritto alla salute e sanità Simone Bezzini: in un comunicato del 20 settembre aveva affermato che, nell'agosto scorso, la Regione aveva autorizzato "oltre 600 tra assunzioni e proroghe".

Giani ha inoltre affermato, nel caso dell'ospedale fiorentino di Careggi, l'autorizzazione avvenuta questa settimana per l'assunzione di 14 operatori aggiungendo che la Toscana è "la regione che durante la fase della pandemia ha assunto di più, circa 6.000 persone" ottenendo "un saldo di 4.200. Ciò che è necessario quando il sistema sanitario deve affrontare una terribile pandemia, noi l'abbiamo fatto" ha aggiunto. Sempre in merito a Careggi, l'ospedale rispondendo alla presunta mancanza di personale, rassicurò sempre a settembre i cittadini, specificando che fossero in corso procedure interne per l'assegnazione di ulteriore personale e l'avvenuta predisposizione di "un piano per l'acquisizione di complessivi 210 infermieri".



Tutte le notizie di Firenze

<< Indietro

torna a inizio pagina