Stazioni della Montagna Pistoiese, il Comune cerca chi se ne prenda cura

Pracchia, Piteccio, San Momme’ e Castagno: al via la presentazione di manifestazioni d’interesse per la custodia e la conservazione degli immobili


Le stazioni ferroviarie di Pracchia, Pieteccio, San Momme’ e Castagno potranno accogliere attività di tipo culturale, turistico e sociale di interesse ferroviario e di promozione della linea Porrettana. Il Comune di Pistoia ha pubblicato, infatti, l’avviso esplorativo per la presentazione di manifestazioni d’interesse per la custodia e la conservazione degli immobili di pertinenza delle quattro stazioni ferroviarie.

L’Amministrazione intende così individuare soggetti disponibili a occuparsi dei quattro immobili di proprietà di RFI s.p.a. che saranno concessi al Comune in comodato d'uso gratuito per la durata di 5 anni rinnovabili e quindi destinati ad accogliere attività specifiche.

Possono partecipare i soggetti con sede nel comune di Pistoia che operano, senza scopo di lucro, da almeno due anni nel campo delle attività culturali e sociali per lo sviluppo e la conservazione del territorio montano pistoiese. In particolare, le associazioni di promozione sociale iscritte al registro regionale delle APS, le organizzazioni di volontariato iscritte al registro regionale delle ODV e le Pro Loco iscritte all'Albo provinciale.

L’avviso e la modulistica sono pubblicati all’albo pretorio online sul sito www.comune.pistoia.it

Le domande devono essere presentate entro le ore 17 del 30 novembre e potranno riguardare la custodia anche di più immobili. La consegna è prevista direttamente, a mano, all'ufficio Protocollo, in via Filippo Pacini 24; con raccomandata a/r al servizio Cultura e tradizioni, turismo e informatica del Comune in via Sant'Andrea 16; tramite Pec all'indirizzo comune.pistoia@postacert.toscana.it.

Per maggiori informazioni è possibile chiamare i numeri 0573 371273, 371279 o scrivere all’indirizzo mail: s.ghelardini@comune.pistoia.it.

Fonte: Comune di Pistoia - Ufficio stampa



Tutte le notizie di Pistoia

<< Indietro

torna a inizio pagina