"Salviamo l'asilo delle suore": l'interpellanza di Uniti per Volterra

Paolo Moschi

"Abbiamo appreso con viva preoccupazione dei problemi che da tempo investono la scuola paritaria per l'infanzia "Savina Petrilli", da noi comunemente conosciuta come "l'asilo delle suore", la quale rischia di chiudere".

Ad informare di questa situazione è Paolo Moschi, Capogruppo Lista Civica Uniti per Volterra.

"Sicuramente l'andamento demografico non aiuta la scuola, ma noi sappiamo che la materna si trascina dietro dei problemi riguardanti anche il Comune, con arretrati che dovremmo meglio chiarire, e che rischiano di non consentire una prospettiva di futuro a quello che da sempre è un elemento di valore e di ricchezza per la comunità volterrana.

Negli anni le suore hanno cresciuto intere generazioni di volterrani, e la Parrocchia ha sopperito a mancanze istituzionali, offrendo un servizio pubblico, nell'interesse della Comunità. Oggi spetta al Comune di Volterra farsi carico di questi problemi ed evitare che questo servizio finisca per sparire.

La legge - continua Moschi - prevede l'esenzione dell'Imu per gli enti non commerciali, e veramente non si capisce perchè non si riesca a voler trovare soluzioni. Ricordiamo che per la parrocchia della Cattedrale l'attività di asilo è una attività completamente a rimessa, nella quale vengono impiegate risorse della Chiesa per dare un servizio alla cittadinanza.

Chiediamo pertanto al sindaco e alla giunta di attivarsi con soluzioni decise, e con stanziamenti economici mirati, affinché il centro storico non perda questa funzione pubblica che tanto arricchisce la città. Una comunità che non punta sulla maternità, sulla natalità, è una comunità destinata a finire. Volterra non deve finire, anche se molti indicatori e molte posizioni iniziano a farci pensare per il peggio.

La nostra proposta - conclude - è quella di indire un tavolo tra parrocchia, proprietà, l'amministrazione comunale, e le opposizioni, affinché si approfondiscano i problemi e si trovino soluzioni. Volterra non deve perdere il suo asilo!".



Tutte le notizie di Volterra

<< Indietro

torna a inizio pagina