Toscana in spot, ecco il filmato vincitore: premiati in Regione i videomaker sul podio

Sono stati premiati oggi nella sala del Gonfalone di Palazzo del Pegaso i vincitori del concorso per videomaker ‘Toscana in spot 2021. Ritorno al futuro’, indetto dal Corecom (Comitato regionale per le comunicazioni). A vincere il primo premio è stato Matteo Manganelli. Il video dal titolo ‘Toscana 2050. Nostro Futuro’, secondo la giuria, si è distinto per la semplicità e la schiettezza del messaggio, sviluppato secondo i pensieri dei giovani e giovanissimi attenti al ‘fare’ più che al ‘dire’. Un video che ha una capacità comunicativa altissima e diretta, capace di unire l’efficacia comunicativa, l’originalità del soggetto e la complessiva qualità estetica. La Toscana è ben rappresentata sia nel parlato della protagonista che nel testo e nelle immagini dello spot.

"Toscana 2050. Nostro Futuro": il video vincitore

Il secondo classificato è Giovanni Polisano autore del video ‘Secondo te’, al terzo posto si è piazzato Andrea Palumbo con ‘Aria’. Menzione speciale per Guido Fontanella, 14 anni, autore dello spot ‘La Toscana del futuro già nel presente’ che il presidente dell’Assemblea legislativa Antonio Mazzeo ha voluto premiare con un riconoscimento speciale, il Pegaso d’argento.

“Ringrazio il Corecom perché davvero è andato nella direzione che come Consiglio regionale volevamo. Provare a iniziare a raccontare la Toscana del 2050. Davvero dei video molto belli, che segnano i temi da trattare. La sostenibilità, l’intelligenza artificiale. La Toscana del domani è anche tante domande. Come quelle della bimba, l’attrice principale del video vincitore, che ci mette anche tanti se. E da quelle domande partiremo nel nostro lavoro nel 2022. Perché il nostro obiettivo è quello di lasciare una Toscana nel 2050 ancora più accogliente e più aperta. Una Toscana che guardi con speranza al futuro, alle nuove tecnologie, e alla necessità di saper tenere insieme la nostra storia, i nostri diritti e la nostra identità con la capacità di anticipare il progresso”. Queste le parole di Antonio Mazzeo durante la consegna dei premi.

Il presidente del Comitato, Enzo Brogi, ha spiegato il senso di questa iniziativa: “Anche quest’anno abbiamo voluto invitare i giovani videomaker a raccontarci una loro idea, una visione, della nostra Regione. L’idea quest’anno era molto ambiziosa: vedere la Toscana nel 2050. Sono stati numerosi, le ragazze e i ragazzi che si sono presentati con dei progetti tutti assolutamente molto belli. Alcuni hanno pensato di costruire, di riprendere immagini della Toscana assemblandole, altri hanno costruito dei veri e propri soggetti. Un prodotto molto bello. Lo abbiamo affidato a una giuria che per noi era presieduta dalla vicepresidente del Corecom Cheti Cafissi, con la sapiente gestione di Alberto Severi. Oggi con grande soddisfazione premiamo con un importante e significativo premio complessivo di 10mila euro i primi tre classificati”.

Tra i membri della giuria il giornalista Rai della TGR Toscana Alberto Severi: “Facendo parte della giuria ho cercato di portare le mie competenze acquisite con l’esperienza televisiva di svariati decenni – ha detto -. É sempre insidioso parlare di Toscana, perché il già detto e il già visto è sempre in agguato. Quasi tutti i 17 partecipanti al concorso sono riusciti a evitare questa insidia. L’hanno evitata sicuramente i primi tre classificati che sono stati premiati”.

Fonte: Consiglio regionale della Toscana - Ufficio stampa



Tutte le notizie di Toscana

<< Indietro

torna a inizio pagina