In libreria 'Lo Yoga dei sensi': parole e illustrazioni per bambini e bambine

Luisa Berterame e Denise Damanti hanno pubblicato per Federighi Editori un volume illustrato per far approcciare i più piccoli allo yoga


Lo yoga non è solo per adulti, ma anche per bambini e bambine. Per Federighi Editori è uscito il libro Lo Yoga dei Sensi, scritto da Luisa Berterame e illustrato da Denise Damanti. Il volume, sia in italiano che in inglese, analizza un mondo in espansione da anni come quello dello yoga, rapportato con una fascia d'età per così dire 'nuova', ovvero i più piccoli e le più piccole.

Ne abbiamo parlato con l'empolese Luisa Berterame, una delle due autrici, nonché insegnante di yoga kundalini e presidentessa di Nahdah Yoga, associazione con sede in via Verdi a Empoli.

Come è nata l'idea del libro?
Insegno yoga a tutti, a tutte le fasce di età. Grazie anche a Claudia Centi di Federighi Editori è nata l'idea di sviluppare un volume per condividere lo yoga con i più piccoli e avvicinarli a questa disciplina. Serviva a nostro avviso uno strumento per far conoscere lo yoga a bimbi e bimbe.

Cos'è 'Lo Yoga dei sensi'?
Possiamo definirlo un albo illustrato, oppure un diario in cui viene spiegata tramite parole e illustrazioni la disciplina. L'idea è quella di partire dallo yoga per portare bambini e bambine a approcciarsi con un atteggiamento diverso.

Ovvero?
Ovvero avere una maggiore attenzione al corpo, alla natura, al respiro. Così si fa una sorta di viaggio con occhi differenti. Aiuta non solo a vivere la vita in modo diverso ma anche a relazionarsi con gli altri. Chi legge e vede le illustrazioni parte da una parola, una didascalia, un disegno per poi fare 'animare' l'immagine. Ecco che i bambini e le bambine possono entrare in un nuovo mondo. L'obiettivo è aiutare chi legge - in questo caso una fascia d'età più bassa, ma non solo - a trovare vie di espressione differenti, a diventare aperti e liberi.

Le parole sono accompagnate dalle illustrazioni di Denise Damanti. Come vi siete trovate in questo progetto assieme?
La conoscevo da tempo e non avevo dubbi sulle sue doti. Lavorare assieme è stato molto semplice, siamo state vicine come idee. Le passavo i testi che venivano dalle mie lezioni e lei aveva già l'immagine perfetta. Ci siamo trovate, insomma. Il rapporto è stato naturale e spontaneo, i suoi lavori sono bellissimi.

Qual è la tua esperienza con lo yoga con i più piccoli?
Va specificato che questo tipo di yoga è propedeutico a quello con gli adulti. Si vive più come un gioco, perché magari si fa meditazione cantando. Ho visto che fa gruppo e sviluppa l'empatia tra bambini e bambine, li aiuta con l'immaginazione. Inoltre se coi grandi è più strutturato, in questo caso è anche l'insegnamento a essere un gioco: è una lezione in movimento.

In futuro hai in mente altri libri sul tema?
Chissà, lascio tutto aperto. Sono anche cantante lirica e non escludo che nel prossimo libro possa esserci un CD con musica e canzoni che possano aiutare nella pratica dello yoga. Oppure far vibrare direttamente dei mantra con il suono.

G.L.



Tutte le notizie di Empoli

<< Indietro

torna a inizio pagina