Doni alle famiglie in difficoltà, torna il "Regalo sospeso" a Greve in Chianti

Ancora un'occasione a Greve in Chianti per incontrare quella mano che istituzioni e comunità tendono unite verso chi si trova in condizioni di maggior bisogno. La solidarietà che si rafforza nel tessuto sociale del luogo in cui si vive, dove da tempo sono radicate esperienze solidali, assume nel Chianti esperienze di grande valore umanitario confermano la volontà di esprimere vicinanza ai soggetti fragili.

Dopo il successo della scorsa edizione torna il progetto del Comune di Greve in Chianti “Regalo sospeso”, messo in campo dalla giunta Sottani e attivato con l'obiettivo di far sentire meno soli i cittadini in difficoltà, come gli anziani che vivono soli o in condizioni di fragilità e rallegrare il Natale dei più piccoli. “Un'azione concreta, un intervento solidale, volto a strappare un sorriso - dichiara l’assessore alle Politiche sociali Ilary Scarpelli - a trasmettere sentimenti positivi a quella fascia della popolazione che si è indebolita ulteriormente, anche a seguito delle ripercussioni dell’emergenza sanitaria”.

Ognuno può contribuire a realizzare il progetto a sostegno delle famiglie e dei bambini più bisognosi. Per effettuare la donazione occorre scegliere il regalo presso gli esercenti che hanno aderito all’iniziativa. Il dono viene confezionato dal negoziante che avrà cura di specificare l'età di riferimento, se è indicato per giovani o adulti, bambine o bambini, e lo lascia ‘sospeso’ a favore di chi, individuato dai Servizi sociali del Comune e dalla Caritas, ha bisogno di essere supportato in questo momento. A ritirare i regali e a distribuirli alle famiglie saranno i volontari incaricati dal Comune che, in base alle indicazioni dell'ufficio Servizi sociali e della Caritas, li farà pervenire a domicilio. L'elenco degli esercizi commerciali è disponibile al seguente link https://www.comune.greve-in-chianti.fi.it/items/view/2221. Chi fosse interessato, tra gli esercizi commerciali, ad aderire al progetto può contattare il comune e scrivere a segreteria@comune.greve-in-chianti.fi.it.

Fonte: Ufficio stampa Associato del Chianti Fiorentino



Tutte le notizie di Greve in Chianti

<< Indietro

torna a inizio pagina