'Al-Kimya' approda al Circolo ricreativo di Antella

Approderà ad Antella il 5 gennaio “Al-Kimya - La fusione come inclusione”, uno spettacolo di musica ma anche un modo originale e attrattivo, per far conoscere il progetto “Vivalavoro” sostenuto dalla Città Metropolitana di Firenze per attivare percorsi di formazione extracurriculari rivolti a soggetti fragili con l’obiettivo di un inserimento lavorativo. L’appuntamento, alla vigilia dell’Epifania, è al Circolo ricreativo culturale di Antella (via di Pulicciano 53) a partire dalle 21. Protagonisti di “Al-Kimya” saranno Donatella Alamprese e la sua Ensemble: Marco Giacomini alla chitarra, Andrea Farolfi al violino, Amedeo Ronga al contrabbasso. L’appuntamento di Antella sarà anticipato da altri spettacoli a Scandicci, Vicchio ed Empoli (rispettivamente il 26 dicembre, il 3 e il 4 gennaio). L’esibizione musicale diventerà un piacevole “pretesto” per creare una relazione tra chi chiede lavoro e chi offre opportunità occupazionali con un’attenzione particolare a persone in difficoltà.

"A Natale – spiegano gli organizzatori - non ci dimentichiamo dei più fragili. Con il supporto della Città Metropolitana, dei partners (Fondazione CARITAS, Diaconia Valdese, CNA, Confartigianato, Confindustria) e dei Comuni di Scandicci, Vicchio, Empoli e Bagno a Ripoli, la Fondazione Guido Franceschini ETS ha affidato alla musica e allo spettacolo Al-Kimya il compito di sostenere il progetto Vivalavoro, mirato alla formazione extracurriculare e all'inserimento lavorativo di soggetti fragili”.

L’iniziativa si svolge con il patrocinio del Comune di Bagno a Ripoli.
 

Fonte: Comune di Bagno a Ripoli - Ufficio stampa



Tutte le notizie di Bagno a Ripoli

<< Indietro

torna a inizio pagina