Toscana verso la zona gialla: contagi, terapie intensive e ricoveri oltre la soglia

Toscana zona gialla 10 gennaio

Come era prevedibile seguendo l'evoluzione dei dati sul Covid-19, si va verso la zona gialla per la Toscana che potrebbe scattare già dal 10 gennaio. La regione, insieme ad Abruzzo, Valle d'Aosta ed Emilia Romagna, starebbe infatti per passare dal colore bianco al giallo a causa dell'aumento dei casi Covid-19 e della conseguente pressione sul sistema sanitario.

I cambi di colore dovrebbero essere decisi in queste ore sulla base dei dati del monitoraggio esaminati questa mattina in cabina di regia.

Per entrare in zona gialla serve che l'incidenza dei nuovi casi settimanali superi i 50 contagi su 100mila abitanti, oltre al tasso di occupazione delle terapie intensive sopra il 10% e quello dei ricoveri ordinari sopra il 15%.

 

Stando ai dati di oggi della Toscana, le terapie intensive sono ormai ben oltre la soglia, al 18,95%, mentre i ricoveri in area medica sono al 19,03%, confermando i numeri da zona gialla. Anche il dato sui contagi su 100mila abitanti è ormai oltre la soglia, con 470.590 contagi su una popolazione di circa 3,73 milioni di persone. Il passaggio di colore, quindi, sembra inevitabile.

Con le nuove zone gialle, che saranno decise a breve, si salirebbe a 15 regioni italiane e province autonome in questa area di misure anti-Covid.

La zona gialla non porterà a grandi differenze: qui il dettaglio sulle misure del Governo riguardo la 'zona gialla' In seguito alle nuove disposizioni del Governo, l'uso della mascherina obbligatoria all'aperto era già in vigore dal 23 dicembre, così come l'uso delle mascherine Ffp2 sui mezzi di trasporto, nei cinema e nei teatri.

Qui trovate dove fare un tampone rapido a Empoli, qui invece nel comprensorio del cuoio. Infine qui un vademecum su cosa fare in caso di tampone o test positivo, quando attivare la quarantena o l'isolamento. Le novità sulle quarantene ridotte si trovano qui.



Tutte le notizie di Toscana

<< Indietro

torna a inizio pagina