Aperture e ampliamenti, nuove attività a Montopoli: "È solo l'inizio"

Accolte dieci domande per nuove attività e ampliamenti a Montopoli e frazioni: otto nuove aperture (due 'in attesa') e due ampliamenti


Si è concluso con diciannove domande 'Montopoli di Domani', il bando per incentivare l'apertura di nuove attività e l’ampliamento di quelle esistenti e lo sviluppo nel Comune di Montopoli in Val d'Arno. Ne sono state accolte dieci - otto per ora quelle finanziate - e l'amministrazione comunale conta anche di aumentare l'importo stanziato e di "dare soddisfazione a tutte le domande che abbiamo accolto", come ha detto il sindaco Giovanni Capecchi. Il bando riguardava i centri storici del capoluogo e della frazione di Marti e la zona della stazione di San Romano.

Le domande accolte sono quindi dieci. Le nove escluse non soddisfacevano il requisito geografico o non era indicato il fondo oppure tutte le voci non risultavano compilate. Quelle ammesse a finanziamento sono otto, per ora: cinque dal centro di Montopoli, due da San Romano e una da Marti. Per quanto concerne le otto finanziate, sei riguardano nuove attività e beneficeranno di 6mila euro ciascuna, due invece gli ampliamenti da 3mila euro ciascuna. Si tratta di tre attività di commercio al dettaglio alimentare, una è un'attività di calzaturieri messi a rete d'impresa, quattro invece sono attività di somministrazione. Le due 'in attesa' sono nuove attività e l'amministrazione comunale conferma che "sarà sufficiente individuare i fondi, fare una variazione di bilancio e poi tutto sarà completo nel giro di una settimana o dieci giorni".

L'assessore Valerio Martinelli ha spiegato: "Abbiamo portato avanti un lavoro dettagliato, ma il successo di questa iniziativa ci fa pensare che non sia l'ultimo bando i questo tipo. Il fatto che abbiano partecipato persone che non avevano ancora un fondo, ci fa ben sperare per il futuro, potrà esserci un'opportunità anche per loro. Tutte le domande accolte, anche se in questo momento chi è pubblicato in graduatoria vede la cifra 0, sarà finanziato. Il problema è che per ora non ci sono le risorse per tutti, ma ci saranno. Nel bando si teneva conto anche della giovane età, la media non è altissima e l'età più bassa del proponente è di 31 anni. Tra le particolarità segnalo una persona che da Roma aprirà una nuova attività vicino alla stazione di San Romano".

Il bando si è concluso il 15 dicembre. "Però questa iniziativa parte da lontano. Ci siamo prefissati nel nostro programma di cercare di incentivare i borghi storici come Montopoli e Marti, sia dal punto di vista demografico sia commerciale. Questo bando permette nuove aperture ma riduce i fondi sfitti e valorizza i centri. Non è un punto finale, ma solo un inizio. L'intenzione del Comune è quella di fornire i nominativi alle associazioni di categoria per lavorare in sinergia per il futuro" ha concluso il sindaco Capecchi.

 

 



Tutte le notizie di Montopoli in Val d'Arno

<< Indietro

torna a inizio pagina