Doppia rapina in Darsena, arrestati due uomini dai carabinieri di Viareggio

Rapine in concorso, ricettazione e indebito utilizzo di carte di credito. Questi i reati di cui sono accusati due 29enni viareggini, già noti alle forze dell’ordine, che ieri sono stati condotti in carcere a seguito di un'ordinanza emessa dalla procura di Lucca nell'ambito di un'intensa attività d'indagine condotta dai carabinieri di Viareggio.

Grazie alla descrizione delle vittime ed all'acquisizione di diverse immagini delle telecamere presenti, i militari sono riusciti a individuare i due giovani, ritenuti responsabili di altrettante rapine avvenute in via Paolo Savi, in Darsena a Viareggio.

La prima, commessa nella tarda serata del 23 ottobre 2019 in cui i due uomini, incappucciati, si avvicinarono a un uomo che stava prelevando al bancomat e, minacciandolo, lo costrinsero a prelevare 600 euro, per poi scappare a piedi.

La seconda, invece, avvenne nella serata del 25 ottobre sempre del 2019: celando il volto con una maschera di carnevale, presero di mira una donna che stava rientrando con il marito nel portone di casa e alla quale strapparono la borsa, contenente 100 euro, carte di credito ed un cellulare. Durante lo scippo la vittima fu spinta in terra e riportò numerose ferite.

Nel pomeriggio di ieri, i carabinieri hanno eseguito nei confronti dei due 29enni l'ordine di esecuzione per la carcerazione, per il quale dovranno scontare la pena di cinque anni. I due sono stati trasferiti presso le case circondariali di Massa e Livorno.



Tutte le notizie di Viareggio

<< Indietro

torna a inizio pagina