Panchina blu per il diritto alla bigenitorialità, Lega Empoli: "Bocciata nostra proposta"

Andrea Picchielli, Capogruppo Lega Salvini Empoli

"Come gruppo Lega avevamo portato all'attenzione del Consiglio Comunale la proposta di istituzione di una “panchina blu” - dichiara Andrea Picchielli, capogruppo Lega Salvini Empoli -  promossa dall’associazione Mantenimento Diretto, finalizzata a sensibilizzare l’opinione pubblica e le istituzioni sulla necessità di informare le politiche ed i servizi per i minori al principio di bigenitorialità e di superare le stereotipie di genere nei ruoli familiari promuovendo la parità genitoriale e la pari condivisione dei compiti di cura ed accudimento dei figli anche dopo la separazione o il divorzio dei genitori.

Questo gesto fortemente simbolico serve per ribadire con forza che nessuna differenza deve esistere in concreto tra mamma e babbo, non solo nella forma, ma anche nella sostanza e che entrambi devono continuare ad assolvere alle loro responsabilità genitoriali senza alcuna distinzione ed in condizione di parità come sancito dalla nostra Costituzione".

"Il sindaco Brenda Barnini - prosegue la nota di Lega Salvini Empoli - nello spiegare le motivazioni per non aver approvato la mozione, ha affermato che le panchine servono per “manifestazione diciamo di evidenza civile” che nel caso delle panchine rosse contro la violenza di genere è un “grande tema emergenziale” , come lo è il tema dei diritti civili della comunità LGBT e quindi la panchina arcobaleno. La domanda è più che scontata: quindi il tema del rispetto dei diritti dei bambini e quindi il diritto all'amore di due genitori non è degno di essere oggetto di sensibilizzazione pubblica e non ha bisogno di avere una panchina blu (colori ufficiali Unicef relativamente ai diritti dei bambini) che serva come manifestazione o evidenza sociale civile? Non ha bisogno di essere radicato nella coscienza delle persone?

Il sindaco ha concluso affermando che “Chi vive certe situazioni vorrebbe al di là delle manifestazioni di solidarietà di vicinanza civile vedere forse anche una maggiore capacità questo si …del sistema di assistenza cura di intervento e anche soprattutto di riconoscimento di diritti più adeguato a venire incontro a tutte le situazioni”. In quel sistema è la politica che deve entrare e intervenire - conclude Picchielli - incominciando da piccoli gesti come la sensibilizzazione della società e delle istituzioni per compiere atti concreti".



Tutte le notizie di Empoli

<< Indietro

torna a inizio pagina