Omicidio di Graziano Lotti, l'aggressore resta ai domiciliari

Rimane ai domiciliari il 45enne arrestato per l'omicidio di Graziano Lotti. Il tribunale del riesame ha rigettato il ricorso contro la misura cautelare, presentato dal suo legale. L'avvocato ha comunque annunciato di impugnare in cassazione la decisione del tribunale delle libertà.

Ha anche detto che il 45enne ha manifestato la volontà di procedere al risarcimento del danno nei confronti dei familiari di Lotti. Questa eventualità sarebbe impraticabile se persistessero i domiciliari: l'uomo non potrebbe lavorare e quindi non avrebbe entrate economiche per coprire il risarcimento.

Graziano Lotti è stato aggredito a Certaldo a metà dicembre 2021. Il giorno di Natale è morto a Careggi, dopo una settimana di agonia, per le ferite riportate nella lite stradale che gli è stata fatale. Il 45enne, padre di uno dei ragazzi che avevano fatto un incidente con Lotti, è stato messo ai domiciliari a inizio gennaio 2022.

 



Tutte le notizie di Certaldo

<< Indietro

torna a inizio pagina