Grande Abc contro Don Bosco in casa

Giovanni Corbinelli

Se il monito era non abbassare la guardia, la risposta dell’Abc Solettificio Manetti è stata da manuale. Con un’altra prestazione di compattezza e autorità i ragazzi di Paolo Betti non si sono lasciati sorprendere e hanno chiuso la pratica Don Bosco Livorno sul 79-55, portando a casa la settima vittoria nelle ultime otto gare nonchè nona negli undici match disputati dall’inizio del 2022. Un successo che ha frenato un Don Bosco presentatosi al PalaBetti sulla scia di tre risultati utili consecutivi, ma che di fronte alla determinazione di questa Abc ha dovuto alzare le mani. Un’Abc che, oltre a Cantini e Lazzeri, ha dovuto fare a meno di Terrosi, tenuto a riposo per un fastidio emerso in settimana, e con Pucci costretto a fermarsi a metà della seconda frazione per il riacutizzarsi del problema alla caviglia. Di fronte ad una situazione emergenziale, però, il resto della squadra ha saputo compattarsi e fare quadrato, prendendo il largo già nella prima frazione e poi amministrando senza problemi fino al quarantesimo. Una vittoria importante in vista delle prossime due gare a distanza ravvicinata: mercoledì a Siena contro la Virtus e sabato di nuovo al PalaBetti contro la capolista Gema Montecatini.

QuintettiAbc: Belli, Corbinelli, Pucci, Scali, Delli CarriDon Bosco: Geromin, Mori, Schiano, Paoli, Mazzantini

Dopo due minuti di attacchi a vuoto, i contropiedi di Scali e Corbinelli inaugurano il match. Mori impatta a quota 6 ma l’Abc blinda l’area mentre le triple di Corbinelli e Belli valgono la doppia cifra di vantaggio all’8 (17-6). Un divario che Scali e Trillò allargano, poi Cicilano chiude la frazione sul 25-9.

Il secondo quarto si apre sulla scia del primo, con tanti errori nei primi tre giri di lancette finchè la stoppata di Pucci innesca l’azione da tre punti di Scali che vale il +20 al 14′ (32-12). I gialloblu amministrano ma perdono Pucci, mentre Livorno non molla e torna a -13, che diventa 43-29 al riposo lungo.

Nella ripresa il 2+1 di Delli Carri riapre i giochi e sette punti consecutivi di Scali ristabiliscono il +20 (53-32). L’Abc alza l’intensità in difesa, tanto che Livorno metterà a segno soltanto 6 punti, finchè Trillò dalla lunetta infila il 61-35 alla terza sirena.

In un ultimo quarto senza storia, c’è spazio per il +30 a firma Scali (68-38) e per i canestri dei classe 2006 Rosi e Lilli. Per il resto è un’Abc che non molla, segna, diverte e prosegue la corsa verso il quarto posto.

ABC SOLETTIFICIO MANETTI – PALL. DON BOSCO 79-55

Parziali: 25-9, 43-29 (18-20), 61-35 (18-6), 79-55 (18-20)

Abc Solettificio Manetti: Belli 11, Pucci 2, Trillò 6, Scali 20, Corbinelli 17, Delli Carri 8, Cicilano 2, Tavarez 6, Viviani, Lilli 2, Rosi 5, Cantini ne. All. Betti. Ass. Manetti, Calvani.

Pall. Don Bosco: Mori 11, Geromin 13, Carlotti 9, Schiano, Ciano 1, Balestri, Mazzantini 8, Apolloni, Paoli 13, Gamba. All. Ricci. Ass. Tosarelli, Sanna.

Arbitri: Vagniluca di Firenze, Landi di Pontedera.

Fonte: Abc - Ufficio stampa



Tutte le notizie di Basket

<< Indietro

torna a inizio pagina