Premio Strega 2022, due toscani nella dozzina dei finalisti

Marco Amerighi e Veronica Galletta in finale per il premio letterario più famoso in Italia


Il Premio Strega 2022 prende forma. Oggi, giovedì 31 marzo, è stata annunciata la dozzina dei finalisti e ci sono due nomi legati a doppio filo alla Toscana. Si tratta di Marco Amerighi e di Veronica Galletta.

Amerighi è originario di Pisa e per Bollati Boringhieri ha dato alle stampe il romanzo Randagi, ambientato peraltro anche nella città della Torre Pendente. Galletta è nata a Siracusa ma è toscana d'adozione e vive a Livorno, per minimum fax ha pubblicato il romanzo Nina sull'Argine.

Nella dozzina è presente anche Nova di Fabio Bacà (edito da Adelphi) che è ambientato a Lucca. La casa editrice Ponte alle Grazie (nata a Firenze) è invece in finale con Stradario aggiornato di tutti i miei baci di Daniela Ranieri.

Gli altri finalisti sono Alessandra Carati con E poi saremo salvi (Mondadori), Alessandro Bertante con Mordi e fuggi (Baldini+Castoldi), Claudio Piersanti con Quel maledetto Vronskij (Rizzoli), Davide Orecchio con Storia aperta (Bompiani), Jana Karšaiová con Divorzio di velluto (Feltrinelli), Marino Magliani con Il cannocchiale del tenente Dumont (L’Orma), Mario Desiati con Spatriati (Einaudi), Veronica Raimo con Niente di vero (Einaudi).

La finale sarà il 7 luglio, come da tradizione il primo giovedì del mese.



Tutte le notizie di Toscana

<< Indietro

pubblicità
torna a inizio pagina