Internazionali tennis Santa Croce, sconfitta l'Italia. Il programma delle finali

Pedone e Bondioli, i due italiani rimasti in gara, si fermano alle semifinali. Domani, sabato 14, sarà lotta tra i favoriti Daubnerova-Naef e Midon-Artnak per il titolo della 42esima edizione


Lautaro Midon

I due italiani rimasti terminano la loro avventura ad un passo dalle finali della quarantaduesima edizione del Torneo ITF giovanile “Città di Santa Croce” Mauro Sabatini, organizzato sui campi del Tennis Club Santa Croce sull’Arno (Pisa). Per Federico Bondioli e Giorgia Pedone i rispettivi ostacoli si dimostrano troppo ardui, e così il sogno di un tennista azzurro di trionfare a Santa Croce deve ancora attendere (l’ultimo successo tricolore di Andrea Pellegrino risale al 2015).

Nel primo incontro di giornata, Bondioli va a sbattere contro il muro argentino del secondo favorito Lautaro Midon. Oggi l’emiliano, classe 2005, non è riuscito a ripetere le prestazioni brillanti dei giorni scorsi, a causa soprattutto dell’estrema solidità dell’avversario, particolarmente a suo agio a muovere l’azzurro ottenendo tanti punti per sfinimento. Ad onor del vero Bondioli, dopo una partenza shock con un parziale a sfavore di 10 games a 2, ha avuto una piccola occasione di rientrare, quando il numero 17 al mondo argentino ha sbagliato un facile smash che lo avrebbe portato ad un gioco dalla vittoria. L’azzurrino è riuscito a farsi sotto, ma dopo aver sprecato la palla del pareggio sul 5-5 si è arreso con il punteggio di 61 64. Cede in due set anche Giorgia Pedone contro la slovacca Nikola Daubnerova (64 62). Nel primo set la siciliana è stata brava a resistere alla più quotata avversaria, numero 17 al mondo delle classifiche under 18, ma la differenza in termini di esperienza e potenza è apparsa evidente.

Cecila Naef

I due mattatori degli atleti di casa se la vedranno in finale contro gli altri due favoriti, dunque in entrambi i tabelloni di singolare si sfideranno la prima e la seconda di serie, confermando il loro valore superiore rispetto alla concorrenza. Daubnerova adesso incrocerà la prima giocatrice del seeding, la svizzera Celine Naef, vittoriosa su Lucia Peyre per 63 76 e apparsa in pieno controllo lungo tutto il suo cammino santacrocese. Nel maschile invece lo sloveno Bor Artnak si è imposto con il punteggio di 76 61 sul canadese Jaden Weekes, vincitore la scorsa settimana nel Grado 2 di Prato.

Le finali per due titoli giovanili tra i più prestigiosi al mondo, vinti in passato da elementi del calibro di Yevgeny Kafelnikov, Dominic Thiem, Gabriela Sabatini e Anna Kournikova, sono in programma sabato 14 maggio a partire dalle ore 14.30 (prima la finale femminile e poi quella maschile, con ingresso libero) e trasmessi in differita su Supertennis (canale 224 della piattaforma Sky e 64 del digitale terrestre) e in diretta sulla app Supertennix.

L’ingresso sui campi del Tennis Club Santa Croce è libero.

Torneo ITF giovanile "Città di Santa Croce" Mauro Sabatini - Le notizie

Torna il grande tennis a Santa Croce, finiscono i mille giorni di stop

Torneo 'Città di Santa Croce', come è andata la seconda giornata

Internazionali Santa Croce, i risultati del primo turno: si fa valere l'unica italiana Giorgia Pedone

Torneo ITF giovanile 'Città di Santa Croce', dei dieci italiani superano il primo turno solo in quattro

Tennista ucraina al “Città di Santa Croce”: "Papà è al fronte, gioco per onorare i miei cari"

Internazionali tennis Santa Croce, con Bondioli e Pedone l'Italia è in semifinale

Fonte: ITF Città di Santa Croce - Ufficio stampa



Tutte le notizie di Tennis

<< Indietro

torna a inizio pagina