Tomasi al presidente Giani: "Torni a parlare di sanità e bollette invece di fare campagna elettorale"

Alessandro Tomasi

"Il Presidente della Regione Toscana Eugenio Giani è venuto a fare campagna elettorale a Pistoia. Io gli dico di tornare anche domani nella nostra città, ma da Presidente di tutti i pistoiesi e di tutti i toscani, per parlarci delle mancate assunzioni di personale all’ospedale San Jacopo, delle liste di attesa della sanità toscana, dell’aumento costante della bolletta dei rifiuti per la totale mancanza di una pianificazione impiantistica, perché il piano regionale per lo smaltimento non c’è ancora e le vecchie previsioni non sono state realizzate. Non lo dico adesso. Ho sollecitato sempre. Sul Museo Marino Marini ho coinvolto Giani fin da subito, eppure ne parla adesso: le opere del Maestro e il Museo non sono un affare di partito, sono della città di Pistoia. Giani si è inoltre dimenticato di rispondere alle mie lettere formali su Hitachi, ormai è passato più di un anno dal primo tentativo fatto e ripetuto in seguito.

La mia richiesta era quella di aprire un confronto con Hitachi, Comune e sindacati su tre temi per condividere con noi un’idea di sviluppo per l’area limitrofa all’attuale stabilimento di via Ciliegiole, per coinvolgere Hitachi nello sviluppo del sistema di trasporto toscano visto che in un’intervista del 2021 Giani disse che “la Regione ha chiesto ad Alstom un project financing per ampliare la metropolitana” e, infine, per la formazione poiché Hitachi è entrata, su nostra proposta, nella Fondazione ITS (Istituti tecnici superiori), e siamo così riusciti a fare un primo importante passo per sviluppare i corsi post-diploma di alta specializzazione coinvolgendo anche altre aziende dell’indotto e del territorio. Aspettiamo a Pistoia il Presidente per rispondere almeno in merito alla questione sanità, ambiente e trasporti, ma da Presidente di tutti, non di qualcuno e basta.

 

La risposta dell'Unione Comunale PD Pistoia

Leggiamo le accuse di Tomasi al Presidente Giani che ha partecipato a un incontro di campagna elettorale per Federica Fratoni Sindaca sottolineando una serie di mancanze dell'amministrazione di destra. Al Sindaco facciamo notare che almeno Giani e Nardella sono venuti a fare campagna elettorale a viso aperto, senza sotterfugi e in modo dichiarato. Non si può dire lo stesso di lui, che in spregio a qualunque stile delle istituzioni continua a organizzare manifestazioni spacciate per istituzionali e che invece sono di pura campagna elettorale. Nelle nostre iniziative i simboli della Coalizione sono ben visibili, qui l'unico a usare il proprio ruolo istituzionale come Sindaco in modo opaco e rappresentando soltanto una parte della città è lui. Quindi, se davvero vuole fare una campagna elettorale seria, si dedichi a tirare fuori qualche idea invece che svegliarsi soltanto quando gli vengono ricordati apertamente i suoi disastri.



Tutte le notizie di Pistoia

<< Indietro

torna a inizio pagina