Nasce una sinergia tra carabinieri Livorno e Enel

Ieri, presso la sede del Comando Provinciale dei Carabinieri di Livorno, si è svolto un incontro tra il personale dell’Arma, in servizio presso le articolazioni operative dell’Organizzazione Territoriale e Forestale nonché degli altri Reparti di Specialità operanti in provincia, ed i rappresentanti di Enel Italia.

L’iniziativa dà attuazione al Protocollo d’Intesa sottoscritto dal Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri, Generale di Corpo d’Armata Teo Luzi, con i vertici di Enel Italia.

L’Arma dei Carabinieri ed Enel, pertanto, sono ancora più vicine per la prevenzione e il contrasto all’illegalità, la tutela dell’ambiente e del territorio. Un impegno ambizioso focalizzato sulla protezione dell’ambiente e delle risorse naturali, la lotta ai cambiamenti climatici e il contributo per uno sviluppo economico sostenibile.

L’intesa dedica particolare attenzione alla tutela alla sicurezza e continuità operativa delle reti e delle infrastrutture elettriche, alla protezione del personale preposto alla loro gestione e al patrimonio aziendale.

Il Protocollo punta alla valorizzazione della presenza capillare dell’Arma e dell’Enel in tutta Italia come punto di partenza per azioni congiunte. I Carabinieri e la storica Azienda di energia sono infatti presenti in ogni angolo del Paese, spesso in aree a forte valenza ambientale. Il nuovo modello di sicurezza partecipata, che insieme intendono perseguire, permetterà di affrontare congiuntamente le complesse problematiche connesse alla salvaguardia del territorio.

Proprio le sinergie in ambito locale e la definizione di obiettivi comuni sono stati i temi al centro dell’incontro di oggi a cui hanno partecipato il Comandante Provinciale dei Carabinieri di Livorno, Colonnello Massimiliano Sole, e per Enel Italia: il dott. Franco Gizzi, responsabile Security Affairs e Local Operations di Enel, il dott. Pietro Paolo Alberto, responsabile Security Area Centro, il dott. Graziano Grazzini, referente security Toscana e Umbria.

L’Arma ha rimarcato l’importanza del ruolo dei Reparti delle Organizzazioni Speciale e Forestale, con particolare riferimento ai Comandi Carabinieri per Tutela Ambientale e la Transizione Ecologica, nonché per la Tutela della Biodiversità e dei Parchi. Enel, attraverso le proprie articolazioni territoriali, garantisce un tempestivo scambio informativo sulle situazioni di interesse per i Carabinieri, segnalando altresì eventuali criticità ambientali, con particolare attenzione alla prevenzione degli incendi boschivi.

A conclusione dell’incontro è stato, altresì, ricordato che l’intesa prevede progetti di efficientamento energetico delle strutture di proprietà dell’Arma sul territorio nazionale e per lo sviluppo della mobilità sostenibile.

Fonte: Ufficio Stampa



Tutte le notizie di Livorno

<< Indietro

torna a inizio pagina