Rissa con la bottiglia ad Arezzo, due denunciati

Nella tarda serata di ieri i carabinieri del Norm della Compagnia di Arezzo hanno denunciato due persone, un uomo di origini gambiane di circa 20 anni e una donna sudamericana poco più che quarantenne, perché avevano partecipato ad una rissa nei giardini pubblici di Campo di Marte.

I militari, che erano in zona, richiamati da alcuni passanti spaventati e preoccupati da quanto stesse accadendo, con speditezza intervenivano ed accertavano che, qualche minuto prima, si erano affrontate 4 persone, tutte straniere, proprio nell’area verde davanti la Stazione Ferroviaria di questo capoluogo e che alcuni di loro brandivano dei cocci di bottiglia con chiari intenti violenti.

Due dei litiganti sono scappati poco prima dell’arrivo delle pattuglie di Carabinieri, i quali, quindi, hanno bloccato sul posto solamente gli altri due, di cui il ragazzo con alcune ferite da taglio al volto, fortunatamente non gravi. L’uomo è stato soccorso e trasportato presso l’Ospedale San Donato di Arezzo per le cure del caso.

Le immediate indagini hanno consentito di appurare che alla lite, scaturita per futili motivi e non ben comprensibili motivazioni, avrebbero partecipato come detto quattro persone, alcune delle quali ubriache.

La conclusione della serata e dei rapidissimi accertamenti svolti dagli operanti, che con il loro intervento hanno impedito che la vicenda potesse sfociare in un fatto tragico, sono due persone identificate e denunciate in stato di libertà per il reato di rissa.
La donna veniva sanzionata anche per il suo stato di ubriachezza e siccome destinataria di un foglio di via obbligatorio dal Comune di Arezzo, dovrà giustificare anche questa sua condotta con l’Autorità Giudiziaria.



Tutte le notizie di Arezzo

<< Indietro

torna a inizio pagina