Festeggia i 90 anni sulla barca della guardia di finanza di livorno

Il legame per la Guardia di Finanza è talmente radicato che Gregorio Di Bari, classe ’32, ha deciso di condividere, ieri 8 giugno 2022, il raggiungimento dei suoi 90 anni con i militari del Reparto Operativo Aeronavale di Livorno.

Arruolato nel 1954, dopo un lungo periodo operativo in vari reparti della Sicilia, il graduato ha raggiunto la 1^ Compagnia Porto Livorno fino alla data di collocamento in congedo, nel 1988 con il grado di Appuntato.

Il R.O.AN. ha organizzato, con la collaborazione dei suoi familiari più stretti, una sorpresa per l’importantissima giornata ed infatti, accolto alla banchina ormeggi degli Scali della Darsena dal Comandante del Reparto - Colonnello pilota Emiliano Rampini – Gregorio è salito a bordo del Guardacoste G123 “Salone” per spegnere le candeline e brindare con l’equipaggio lì presente.

Il piacevole momento, connotato da un accenno di emozione, ha permesso al Sig. Gregorio di ricordare alcuni aneddoti della sua vita operativa trascorsa agli albori del Servizio Navale del Corpo, quando nei primi anni ’50 si intensificò la vigilanza in mare operata con l'utilizzo di unità similari a quelle contrabbandiere e quindi sempre più potenti e veloci, da quel momento integrata dalla vigilanza aerea.

In soli 5 anni, tra il 1969 e il 1973, la Guardia di Finanza sequestrò complessivamente 81 navi, 42 motopescherecci, 51 motobarche e ben 150 motoscafi di contrabbandieri. Il Comandante del R.O.AN. ha rilasciato una pergamena per sugellare il momento rivolgendo parole di ringraziamento e ammirazione per l’attaccamento alla divisa e l’incondizionata vicinanza al mondo giallo verde.



Tutte le notizie di Livorno

<< Indietro

torna a inizio pagina