Notturna di San Giovanni, ritorna la seconda corsa più antica d'Italia

Lo scorso anno fu l’evento della ripartenza. Quest’anno torna l’appuntamento classico in grande stile. La Cetilar Run 82esima Notturna di San Giovanni, la seconda corsa più antica d’Italia, è di certo la manifestazione podistica più attesa per Firenze, ovviamente dopo la maratona dell’ultima domenica di novembre.

L’evento, come ormai avviene da diversi anni, anche quest’anno è impreziosito dalla partnership con l’azienda toscana Pharmanutra e il marchio Cetilar, Title Sponsor della manifestazione.

Si corre sabato 18 giugno sulla distanza misurata e certificata di 10 km, con la possibilità quindi per chi la completa di entrare a far parte delle graduatorie nazionali della Fidal sulla distanza. C’è anche la non competitiva di 5 km.

L’evento è stato presentato oggi in Palazzo Vecchio a Firenze con l’assessore allo sport del Comune di Firenze Cosimo Guccione, il presidente di Firenze Marathon Giancarlo Romiti, il direttore tecnico di Firenze Marathon Fulvio Massini, Susanna Alisi, l’artista che anche quest’anno ha firmato la maglia ufficiale (che è stata svelata per la prima volta), i vertici del settore marketing di Cetilar.

"Un appuntamento molto conosciuto e atteso - ha sottolineato l'assessore Guccione - una bella occasione per correre ammirando, in notturna, le bellezze di Firenze. Il podismo è ripartito e la nostra città è protagonista viste le numerose gare su strade disputate quest'anno. Faccio i complimenti a Firenze Marathon e alla consorella Atletica Firenze Marathon, due realtà che hanno la capacità di organizzare eventi di grandissima qualità in una città particolarmente complessa come la nostra. Ringrazio anche gli sponsor: sostenere lo sport non è scontato"

Si parte alle 21 da Piazza Duomo, che sarà anche l’arrivo della manifestazione, percorso completamente nel centro storico di Firenze, in un’atmosfera magica, segnalato con apposita cartellonistica chilometro per chilometro.
L’organizzazione è curata da Firenze Marathon in collaborazione con Atletica Firenze Marathon e il patrocinio del Comune di Firenze, Coni e Fidal.

L’evento si svolge come da tradizione nell’ultimo sabato che precede la Festa del Santo Patrono di Firenze, San Giovanni Battista, che è il 24 giugno. Saranno circa 250 i volontari di Firenze Marathon a presidiare il percorso e ad assistere i podisti prima, durante e dopo la gara.
Joma sarà sponsor tecnico dell’evento, così come era accaduto per la Guarda Firenze.
Altri partner sono: Game7 Athletics per il supporto alle iscrizioni; Conad, San Benedetto ed Enervit per il ristoro post evento.
La Fulvio Massini Consulenti Sportivi curerà il servizio pacer, per dettare l’andatura di gara a chi desidera sfruttare questa possibilità.
RDF e Lady Radio sono local media partner.
Come da tradizione consolidata, anche l’Esercito Italiano sarà presente all’evento con uno stand promozionale in piazza San Giovanni.

ISCRIZIONI E RITIRO PETTORALI DI GARA
Il pettorale potrà essere ritirato il giorno della gara a partire dalle 17.30 in Piazza Duomo, dietro il campanile di Giotto (lato regione Toscana – Angolo via del proconsolo – via dell’Oriuolo), dove sarà situato anche uno stand di deposito borse custodito.
Le iscrizioni, sia per la competitiva che per la ludico motoria, si chiuderanno improrogabilmente giovedì 16 giugno, entro le ore 23.59, nel sistema on line.
Le iscrizioni alla solo ludico motoria, invece, si potranno fare anche il giorno dell'evento direttamente in piazza, dalle ore 18.30 circa, salvo esaurimento pettorali.

L’IDEA DELLA MAGLIA
“La rappresentazione sulla t-shirt della notturna di San Giovanni – spiega l’artista Susanna Alisi - prende spunto dalla cupola del Battistero; ma non dall’esterno come normalmente si vede, l’immagine è invece una visione dall’interno della cupola come se ci trovassimo all’interno del Battistero e guardassimo in alto. La cupola è interamente ricoperta da mosaici del 1.200 dove anche Cimabue ha dato il suo contributo. E’ suddivisa in 8 spicchi e cornici dove ci sono varie rappresentazioni decorative e sacre. Ho mantenuto la forma e sintetizzato le immagini sacre alternandole, visto che si tratta di una rappresentazione sportiva, da atleti nel momento del riscaldamento poco prima della partenza. Nella cornice intorno agli spicchi c’è il classico pronti-via! On your marks; get set, go!! Chi corre saprà identificare questi momenti e godere del disegno e identificarsi nell’idea”.

COSI NEL 2021 
Lo scorso anno la vittoria in campo maschile era andata all’etiope Taye Damte Kuashu dell’Atletica San Biagio, che chiuse in 30’53” davanti al keniano Kiyaka Dennis Bosire (31’02”). Sul terzo gradino del podio Stefano Ghenda della Trevisatletica in 32’02” davanti al vincitore delle due precedenti edizioni (quelle del 2019 e del 2018), il keniano Hosea Kimeli Kisorio col tempo di 32’26”.
Quinto e primo dei toscani era stato il pistoiese Massimo Mei portacolori dell’Atletica Castello. A seguire Lorenzo Casini, Filippo Micheli, Maurizio Cito, Mohamed El Quardy, Ernesto Palchetti.

Tra le donne in 34’17” vinse Susan Aramisi Cembai, keniana dell’Orecchiella Garfagnana, in volata, sulla portacolori del GS Il Fiorino Meseret Engidu Ayele (34’18”) mentre terza in 35’13” era stata la fiorentina triatleta de Le Panche Castelquarto Marta Bernardi, già seconda nel 2019 e vincitrice delle due edizioni precedenti.
Quarta col tempo di 36’00” Hodan Mohamed Mohamud di Atletica Radio Centro Web, terza nel 2019 e seconda l’anno prima, davanti a Enrica Bottoni dell’Atletica Livorno in 37’54”, poi Cristina Mariani (38’52”) della Toscana Atletica Empoli Nissan.

Si corse in un’atmosfera particolare, dato che di fatto era il primo evento podistico post pandemia, Da piazza Duomo, in una serata calda, con al via 1000 podisti che si erano assicurati il pettorale a numero chiuso.

Per tutte le info e il regolamento consultare il sito www.firenzemarathon.it



Tutte le notizie di Firenze

<< Indietro

torna a inizio pagina