Accordo Regione, Comune Livorno e Pierburg, Giani: "Intendiamo supportare settore automotive"


E’ stato firmato quest’oggi, lunedì 25 luglio, presso lo stabilimento di Livorno della Pierburg Pump Technology Italy, un protocollo d’intesa tra Regione Toscana, Comune di Livorno e Pierburg Pump Technology Italy teso ad instaurare una partnership capace di innescare una proficua collaborazione tra le parti durante le varie fasi di sviluppo dei nuovi prodotti e le successive implementazioni del sito produttivo livornese, che è uno dei maggiori della Pierburg in Italia, garantendo supporto verso la transizione che il settore Automotive si appresta ad attraversare.

L’accordo è stato sottoscritto dal presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, supportato dal capo di gabinetto Paolo Tedeschi, dal sindaco di Livorno, Luca Salvetti, dallo chief executive officer dell’azienda e dal Livorno plant manager, Frank Maurer ed Oliver Graessel, rispettivamente l’amministratore delegato della Pierburg Italy e il direttore dello stabilimento livornese. La sede principale della Pierburg è in Germania.

Il presidente Giani ha garantito la “massima collaborazione” della Regione.

Nel comunicato emesso in modo congiunto da Regione Toscana, Comune di Livorno e Pierburg Pump Technology Italy, in relazione alla dichiarazione del presidente Giani, tra l’altro, si legge: “La Regione Toscana intende supportare fattivamente l’intero settore automotive che conta importanti presenze sul nostro territorio e che sta affrontando una trasformazione epocale, dovuta allo sviluppo accelerato di alcuni trend, quali l’elettrificazione del veicolo, la riduzione delle emissioni inquinanti, lo sviluppo di veicoli a guida autonoma”.

La dichiarazione integrale del presidente Giani, come quelle del sindaco di Livorno e dei dirigenti della Pierburg, sono contenute nella nota congiunta, che proponiamo in allegato.

Nota congiunta Regione Toscana, Comune di Livorno, Pierburg Pump Technology Italy

La Pierburg Pump Technology Italy S.p.A., facente parte del gruppo multinazionale Rheinmetall AG all’internodella Divisione “Sensors & Actuators”, ha il suo principale sito produttivo a Livorno ed è un’azienda leader nelsettore Automotive. Ha un’esperienza pluriennale nella progettazione e produzione di pompe olio edepressori per autoveicoli, per veicoli commerciali leggeri ed industriali. Già da tempo ha incrementatosensibilmente i suoi investimenti, nonché le proprie attività di Ricerca e Sviluppo (R&S) nel settore elettrico,con focus sull’e-mobility, in considerazione del fatto che il mercato Automotive nei prossimi anni vedràsempre più affermarsi questo tipo di tecnologie.L’Azienda opera in un contesto industriale che recentemente è divenuto estremamente mutevole econdizionato da alcuni megatrend, quali la riduzione delle emissioni inquinanti, il car sharing, la guidaautonoma e la connettività, che hanno causato un rallentamento del settore. Inoltre la forte pressionepolitica verso l’e-mobility, l’incertezza dei mercati e le conseguenti strategie dei costruttori auto fannoregistrare una riduzione delle quote di mercato delle propulsioni a combustione interna (diesel in primis)compensate da un lieve incremento delle propulsioni ibride e full-electric.All’interno del sito di Livorno vi è un reparto di R&S, centro di eccellenza tecnologica per tutta la Divisione“Sensors & Actuators”, che conta oltre 60 persone che quotidianamente si occupano di sviluppare nuoveapplicazioni di prodotto, producendo e testando i relativi prototipi. Tutte le pompe ad olio del GruppoRheinmetall vengono quindi seguite dal sito toscano, questo è un plus ed un fiore all’occhiello per il sitolivornese. Tale ente, essendo punto di riferimento per i clienti europei e non, offre supporto alle sedi R&Slocalizzate in USA, Giappone, Cina ed India, guidando la definizione del contenuto tecnico del prodotto,nonché lo sviluppo di soluzioni innovative. Inoltre, l’Azienda sta incrementando, già da diverso tempo, il suoimpegno nello studio di applicazioni di pompe elettriche in ambito Automotive nonché potenzialmenteutilizzabili anche in altri settori.In ottica di transizione tecnologica, la Regione Toscana, il Comune di Livorno e la Pierburg Pump TechnologyItaly S.p.A. con la sottoscrizione del Protocollo di Intesa intendono instaurare una partnership che inneschiuna proficua collaborazione tra le Parti durante le varie fasi di sviluppo dei nuovi prodotti, e successiveimplementazioni produttive per il sito livornese, garantendo supporto verso la transizione che il settoreAutomotive si appresta ad attraversare, anche tramite strumenti di supporto sui temi della formazione dellerisorse umane attualmente in forza presso il sito produttivo di Livorno.La Pierburg Pump Technology Italy S.p.A. si prefigge quindi l’obiettivo di cogliere l’occasione che il mercatooffre verso la mobilità elettrica e le tecnologie green, avendo prefissato obiettivi di medio-lungo termine conparticolare attenzione a:• crescita culturale, anche in ottica Industria 4.0, delle proprie risorse umane su nuovi prodotti e processinonché su competenze trasversali;• sviluppo di prodotti modulari di nuova generazione (es. pompe ad olio elettriche), anche attraverso progettidi R&S;• investimenti per l’adeguamento delle linee di produzione sia per la produzione di serie sia per quella diprototipi;• investimenti per raggiungere una maggiore efficienza energetica.Per la Pierburg Pump Technology Italy S.p.A. il Protocollo di Intesa sarà sottoscritto dal Dottor Frank Maurer,in qualità di Amministratore Delegato, e dal Dottor Oliver Graessel, in qualità di Plant Manager e ConsigliereDelegato. Entrambi ritengono che, per cogliere le sfide che il futuro sta prospettando al settore Automotive,sia sempre più necessario fare rete con il territorio, con le Istituzioni e con gli enti formativi che locompongono. “Uniti e facendo sinergie tra Azienda e Territorio si può garantire il successo di tutto il tessutosocio-economico che circonda la Pierburg Pump Technology Italy S.p.A., un territorio che è composto ancheda altre Grandi Aziende del settore Automotive a cui si aggiunge tutto l’indotto locale e regionale”, sostieneil Dottor Frank Maurer. “L’obiettivo di questo Protocollo di Intesa”, aggiunge Dottor Oliver Graessel, “è quellodi garantire il futuro cercando di essere dei pionieri nel nostro mercato di riferimento e di lavorare già daoggi per farsi trovare pronti alle richieste dei nostri clienti con prodotti di alta gamma, qualità e innovativocontenuto tecnologico ma con ridotti consumi e basso impatto ambientale, tutto ciò con processi innovativie tecnologicamente avanzati”. Dall’Azienda di Via Salvatore Orlando, coloro che hanno partecipatoattivamente alla sigla di questo Protocollo di Intesa, fanno sapere che lo spirito ed il motto alla base di questogrande lavoro è sempre stato “Work today to ensure the next future” (ndr “Lavoriamo oggi per garantire ildomani”).“La Regione Toscana intende supportare fattivamente l’intero settore Automotive che conta importantipresenze sul nostro territorio e che sta affrontando una trasformazione epocale, dovuta allo sviluppoaccelerato di alcuni trend, quali l’elettrificazione del veicolo, la riduzione delle emissioni inquinanti, losviluppo di veicoli a guida autonoma”, ha affermato il presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, cheha aggiunto: “Non a caso abbiamo ottenuto dalla Commissione Europea l'inserimento delle aree di presenzadell'Automotive toscano all'interno della nuova Carta degli Aiuti di Stato a finalità regionale e, più di recente,abbiamo aderito alla "Automotive Regions Alliance" lanciata dal Comitato delle Regioni. Pierburg PumpTechnology Italy S.p.A., con la sua grande esperienza e leadership a livello mondiale nella produzione dipompe ad olio per autoveicoli, sta programmando le attività dei prossimi anni per non farsi trovareimpreparata all’appuntamento con questi cambiamenti di paradigma. E la Regione, siglando oggi il Protocollodi Intesa anche assieme al Comune di Livorno, è al fianco della transizione che l’Azienda sta attraversando,accompagnandola nello sviluppo di soluzioni innovative e di nuova generazione, come ad esempio le pompead olio elettriche, supportando - tramite il suo ufficio Invest in Tuscany - i nuovi investimenti annunciatidall’Azienda sul sito produttivo di Livorno e favorendo le attività di formazione e di aggiornamento delpersonale già altamente qualificato qui lavora”.Il Sindaco di Livorno Salvetti dichiara che “L'Automotive, sul nostro territorio costituisce una presenzaimportante sotto il profilo occupazionale. Per questo come Amministrazione comunale siamo disponibili astringere alleanze di questo tipo che vanno nella direzione di operare per garantire il mantenimento di questepresenze. In un momento di forti cambiamenti come quello che sta investendo il settore dell'Automotive ènecessario, ciascuno per le proprie competenze, e qui sta l'importanza di fare rete che questaAmministrazione ha sempre predicato, mettere in campo tutte le strategie necessarie per poter affrontarele sfide che pone il mercato e farci trovare preparati per il futuro”.



Tutte le notizie di Livorno

<< Indietro

pubblicità
torna a inizio pagina