Senza patente, si schianta con un camion contro le auto in sosta

Il mezzo appartiene alla ditta dove il 28enne lavora come magazziniere


E’ già stato individuato dalla Polizia Municipale di Montemurlo il responsabile del danneggiamento di tre auto in sosta, avvenuto stamani 31 luglio intorno alle ore 5 nella zona di via Barzano. Si tratta di un uomo di 28 anni, residente fuori provincia , che, pur non avendo mai conseguito la patente, stanotte intorno alle ore 3 si è recato in una filatura di Montale dove lavora come magazziniere, ha sottratto un camion aziendale, un Iveco modello telonato, e si è messo alla guida.

Le telecamere del sistema di video sorveglianza del Comune, ed in particolare i varchi che registrano gli ingressi e le uscite dal territorio comunale, hanno segnalato il passaggio del mezzo alle ore 3.31 al Ponte all’Agna, camion che è poi uscito dal territorio comunale dalla via Berlinguer - verso Pistoia alle ore 5.07. I cittadini della zona sono stati svegliati di soprassalto dallo schianto del camion, che ha preso a forte velocità la curva tra via Pascoli e via Barzano e poi, non riuscendo a controllare il mezzo, è finito contro le auto in sosta, riprendendo poi subito la sua corsa verso via Rosselli dove è salito anche sulla rotatoria con la via Aldo Moro, per fortuna senza causare danni. I residenti della zona hanno dato subito l’allarme.

Se il fatto fosse avvenuto di giorno con le persone in giro, vista anche la zona centrale, poteva conseguenze molto più gravi. A seguito delle segnalazioni ricevute dai cittadini, due agenti della polizia municipale di Montemurlo stamattina sono entrati in servizio straordinario (solitamente il comando la domenica è chiuso) e si sono messi subito al lavoro per visionare i filmati del sistema di video sorveglianza comunale, che ha funzionato alla perfezione. In poco tempo i due agenti, sotto la guida della comandante della polizia municipale, Enrica Cappelli, hanno rintracciato il camion e si sono recati presso la ditta di Montale a cui il mezzo appartiene.

Nel frattempo il responsabile dei danneggiamenti si è autodenunciato ai Carabinieri della Tenenza di Montemurlo, riconoscendo la piena responsabilità dell’accaduto. Il giovane ha raccontato che la molla che l’ha spinto a compiere il gesto sconsiderato è stata una lite familiare. Ora l’uomo, oltre a dover ripagare i danni causati alle auto in sosta, dovrà rispondere anche di guida senza patente e, se venisse accertato che si tratta di una recidiva, rischia la denuncia penale oltre alla sanzione amministrativa.

"Grazie al nostro sistema di video sorveglianza siamo riusciti ad intervenire con rapidità per risalire al responsabile di questo danneggiamento- dice il sindaco Simone Calamai- Si tratta di un fatto molto grave che poteva avere conseguenze peggiori. Abbiamo subito raccolto le segnalazioni dei cittadini e, grazie alla prontezza dei nostri agenti della polizia municipale, che ringrazio, siamo riusciti a portare a termine una rapida indagine e dare così risposta ai cittadini che si sono visti danneggiare in maniera molto grave le proprie auto parcheggiate lungo la strada. Il controllo del territorio per il Comune rappresenta una priorità assoluta e il capillare sistema di video sorveglianza ci ha aiutato a risalire al responsabile del danneggiamento".



Tutte le notizie di Montemurlo

<< Indietro

torna a inizio pagina