Settore giovanile Abc, presentato lo staff

Rappresentano i capisaldi dell’Abc Castelfiorentino e non a caso proprio a loro è stato affidato il compito più delicato, ovvero quello di far crescere il vivaio gialloblu. E’ stato definito lo staff tecnico che la prossima stagione avrà in mano il settore giovanile castellano, ruolo che si prospetta doppiamente impegnativo e delicato dopo una stagione, quella passata, ricca di soddisfazioni per l’intero settore, con tutte le formazioni gialloblu che hanno raggiunto le Finali Regionali (conquistando due secondi e due terzi posti) e l’Under 15 Eccellenza arrivata addirittura alle Finali Nazionali. Un cammino di crescita che proprio da qui deve riprendere e proseguire.

Ma andiamo con ordine. Alla guida del settore giovanile confermatissimo Claudio Calvani, che nel doppio ruolo di responsabile tecnico ed assistente in C Gold, rappresenterà il trait d’union tra settore giovanile e prima squadra. Iniziando dai più grandi, gli Under 17 Eccellenza saranno affidati all’esperienza di Paolo Betti. Un tecnico che, dopo le ultime otto stagioni in prima squadra, ha deciso di tornare ad allenare i giovani per far crescere nuovi talenti e futuri giocatori. A lui, coadiuvato da Antonio Ticciati, è stata affidata la squadra di punta del vivaio castellano, che nella passata stagione è arrivata tra le sedici migliori squadre italiane. Non a caso, proprio nel gruppo Under 17, sono presenti molti dei giovani che saranno inseriti nella rosa delle C Gold. Una grandissima conferma, invece, per l’Under 15 Eccellenza, che sarà nuovamente guidata da Alessandro Mostardi. E non potrebbe essere altrimenti visto l’ottimo lavoro che il tecnico livornese ha realizzato nelle ultime stagioni, non soltanto con il gruppo 2008 ma con l’intero settore giovanile gialloblu: alla sua competenza, infatti, si deve gran parte del merito della crescita dei vari gruppi del vivaio castellano. Oltre all’Under 15 Eccellenza, in cui sarà affiancato da Giovanni Corbinelli, Mostardi proseguirà il lavoro anche con l’Under 14 Elite, coadiuvato da Claudio Calvani. E sarà proprio Giovanni Corbinelli, lo scorso anno protagonista con l’Under 16, a prendere in mano le nuove leve, il gruppo Under 13, ed accompagnarli in una stagione così delicata come quella di passaggio dal minibasket al settore giovanile, affiancato da Matteo Bruni, a sua volta confermatissimo in qualità di responsabile minibasket.

Ma non solo. Da quest’anno il settore giovanile gialloblu si arricchirà di una nuova figura, quella di Samuele Manetti. A lui, dopo l’esperienza maturata negli ultimi cinque anni in prima squadra, sarà affidata la crescita individuale dei prospetti giovanili, sia dal punto di vista tecnico che fisico. Un progetto che si affianca e si aggiunge agli allenamenti di squadra e con il quale, in completa condivisione con lo staff tecnico, saranno realizzate sedute mirate alla crescita dei singoli ragazzi.

“L’idea alla base di questo nuovo progetto – spiega Samuele – è di capire, insieme agli allenatori, quali ragazzi inserire all’interno di un percorso di crescita individuale e con loro svolgere allenamenti a piccoli gruppi di max 4/5 ragazzi, partendo da sedute di un’ora e mezzo a settimana da programmare in base agli orari degli allenamenti con le proprie squadre. Queste sedute, che coinvolgeranno anche i rispettivi allenatori, andranno ad allenare individualmente soprattutto gli aspetti da migliorare, uscendo dunque dalla “confort zone”, ma anche le principali qualità dei ragazzi, sia dal punto di vista tecnico, sia da quello fisico sviluppando, ovviamente in base all’età, anche caratteristiche quali forza, resistenza, rapidità, elasticità e coordinazione. Un progetto – prosegue – che si rivolge principalmente al settore giovanile ma che estenderemo anche alla prima squadra, e che si affiancherà agli allenamenti all’interno delle proprie squadre dando vita ad un percorso di crescita integrato. Un servizio che la società ha deciso di mettere a disposizione al fine di invogliare sia gli allenatori che i ragazzi a lavorare individualmente per migliorare il proprio bagaglio tecnico e metterlo al servizio della propria squadra”.

Fonte: Abc - Ufficio stampa



Tutte le notizie di Basket

<< Indietro

pubblicità
torna a inizio pagina