Differenziata carta e cartone, Toscana tra i migliori in Italia per risultati

Nel 2021 in Toscana sono state raccolte e correttamente avviate a riciclo oltre 300.000 tonnellate di carta e cartone con un incremento di 17.561 tonnellate rispetto al 2020. Lo confermano i dati del 27° Rapporto Annuale sulla raccolta differenziata e riciclo di carta e cartone in Italia diffuso da Comieco, Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica. Ogni cittadino ha contribuito differenziando 85,5 kg di materiali cellulosici, solo l’Emilia Romagna ha fatto meglio.

“La Toscana, sede di uno dei più importanti distretti cartari italiani, torna a dare prova di essere una delle regioni più virtuose d’Italia” afferma Carlo Montalbetti, Direttore Generale di Comieco “Nel giro di un anno ha saputo compensare ampiamente le perdite subite durante il 2020 con una crescita che sfiora il 6%. Un andamento positivo confermato anche dal livello di intercettazione della frazione cellulosica sul totale dei rifiuti prodotti, che rappresenta il 14,7%: risultato – anche in questo caso - tra i migliori in Italia”.

Durante il 2021 in Toscana Comieco ha gestito direttamente 190.882 tonnellate di carta e cartone, pari al 60,8% della raccolta complessiva. Ai 268 comuni convenzionati sono stati riconosciuti corrispettivi per oltre 16,6 milioni di euro.

La raccolta per provincia
Analizzando i dati nel dettaglio si può notare come mostrino delle contrazioni significative solo le province di Arezzo (-1.128 t) e Grosseto (-918 t), mentre tutte le altre registrano un segno positivo.
- Provincia di AREZZO: raccolte oltre 22.000 tonnellate di carta e cartone, con un pro-capite di 66,6 kg;
- Provincia di FIRENZE: 102.218 tonnellate totali e 103,7 kg la media di raccolta di ciascun cittadino;
- Provincia di GROSSETO: quasi 13.000 tonnellate raccolte e un pro-capite medio di 59,2 kg;
- Provincia di LIVORNO: più di 21.700 tonnellate di carta e cartone, pro-capite di 65,9 kg;
- Provincia di LUCCA: raccolte poco più di 35.000 tonnellate con un pro-capite di 92,2 kg;
- Provincia di MASSA-CARRARA: 11.277 tonnellate raccolte, 59,4 kg differenziati in media da ogni cittadino;
- Provincia di PISA: quasi 30.000 tonnellate di carta e cartone, per un pro-capite di 70,5 kg;
- Provincia di PISTOIA: raccolte oltre 19.500 tonnellate e una media pro-capite di 67,3 kg;
- Provincia di PRATO: 40.261 tonnellate e il pro-capite più alto d’Italia, 157,2 kg;
- Provincia di SIENA: quasi 19.000 tonnellate di carta e cartone raccolte, con un pro-capite di 71,6 kg.

Quantità e qualità della raccolta differenziata di carta e cartone in Italia
A livello nazionale, nel 2021 la raccolta differenziata di carta e cartone delinea una situazione caratterizzata da un andamento ovunque positivo. Oltre 3,6 milioni di tonnellate di materiale cellulosico sono stati differenziati complessivamente in tutto il Paese con i volumi complessivi di raccolta comunale in crescita di oltre 110.000 tonnellate (+3,2%) e la media pro-capite del Paese supera per la prima volta i 60 kg/ab. Dal Rapporto Comieco risulta come l’Italia per il secondo anno consecutivo abbia raggiunto l’obiettivo UE 2030 per il tasso di riciclo degli imballaggi cellulosici fissato all’85%, traguardo tagliato già l’anno precedente

Fonte: Comieco, Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli imballaggi a Base Cellulosica



Tutte le notizie di Toscana

<< Indietro

pubblicità
torna a inizio pagina