Dalla Fondazione Caponnetto un vademecum antimafia per elettori e candidati

Mancano poche settimane per l’apertura dei seggi elettorali e le politiche sono l’occasione migliore che hanno i cittadini per vedersi rappresentati a livello centrale. Ed in questo particolare momento di disagio e preoccupazione come quello che stiamo attraversando il voto diventa un dovere di grande responsabilità per il futuro del nostro Paese. Il tema del "contrasto alle mafie" non è presente nei primi punti dei programmi di ciascun partito come se l’argomento ricoprisse scarsa importanza. Per sensibilizzare l’opinione pubblica e orientare i cittadini elettori a votare chi ha a cuore sul serio la lotta alla criminalità organizzata il 5 settembre prossimo, in occasione del 102° anniversario della nascita del giudice Antonino Caponnetto, la Fondazione a lui dedicata organizzerà una iniziativa di sensibilizzazione antimafia rivolta ai cittadini che si recheranno alle urne.

Che cosa devono chiedere gli elettori ai candidati che si ritrovano nel proprio collegio? Il 5 settembre, alle ore 11, presso il giardino Caponnetto di Firenze risponderemo a questa domanda presentando al pubblico ed alla stampa un apposito vademecum antimafia elettorale da presentare ai candidati dei vari schieramenti.

Sarà presente Salvatore Calleri, presidente della Fondazione Antonino Caponnetto.

Fonte: Fondazione Caponnetto



Tutte le notizie di Firenze

<< Indietro

pubblicità
torna a inizio pagina