Intemporanea, incontro a Firenze con Nicola Lagioia

(foto Chiara Pasqualini)

Il viaggio di Intemporanea con i migliori scrittori italiani continua insieme a Nicola Lagioia: l’autore di La città dei vivi e La ferocia (Premio Strega 2015), direttore del Salone del Libro di Torino, sarà il protagonista dell’incontro di lunedì 12 settembre, alle ore 18 al cinema La Compagnia (via Cavour 50r) a Firenze, con la lectio “Perché leggiamo certe storie. Un appassionato elogio della letteratura, da Omero ai giorni nostri.” L’ingresso all’incontro è gratuito fino a esaurimento posti. L’evento è realizzato in collaborazione con il cinema La Compagnia.

La manifestazione ideata da Pinangelo Marino è giunta alla sua quarta edizione e si inserisce nel programma dell’Estate Fiorentina: continuerà con gli incontri fino al 23 settembre, in luoghi diversi attraverso tutta la città, dal centro fino alle Biblioteche di quartiere.

L’atto di scrivere e quello di leggere sono tra i comportamenti umani più antichi di sempre, rappresentano le capacità e le volontà che permettono agli uomini e alle donne di essere tali, di sognare nuovi mondi e comprendere i tempi passati, immaginare prospettive, migliorare e migliorarsi nella vita in comune. E poi ci sono i libri, arrivati a noi da secoli e decenni, di cui ancora parliamo e ne studiamo le forme e i significati: da dove origina questo sentimento, la necessità di scoprirne e leggerne di nuovi, di lasciare noi stessi un segno indelebile nel mondo con queste semplici azioni. Questo e molto altro sarà al centro della lectio di Nicola Lagioia, “Perché leggiamo certe storie. Un appassionato elogio della letteratura, da Omero ai giorni nostri”, che accompagnerà l’ascoltatore in viaggio nei secoli, dalle prime forme di letteratura ai giorni nostri, al fianco di scrittori e scrittrici che hanno fatto la Storia, grazie alla creazione di storie.

 



Tutte le notizie di Firenze

<< Indietro

pubblicità
torna a inizio pagina