Tra i giardini storici e l'archivio del Maggio Musicale, gli eventi delle Associazioni Culturali Fiorentine

Sei antichi oratori, sconosciuti agli stessi fiorentiniaperti eccezionalmente per un’unica giornata; un pomeriggio di approfondimento sulla Basilica della Santissima Annunziata e sulla famiglia Medici, con una speciale visita alla Cappella di San Luca, recentemente restaurata; un percorso guidato attraverso l’inestimabile collezione del Maggio Musicale Fiorentino; una tavola rotonda sulla narrativa contemporanea e un itinerario in tre tappe che accompagnerà il pubblico tra giardini storici e contemporanei. Sono questi gli eventi della seconda settimana del Festival delle Associazioni Culturali Fiorentinepiù di un mese di iniziative e oltre 40 realtà coinvolte tra visite guidateconcerticinemateatroconversazioni e approfondimenti su arte, letteratura e storia in 34 luoghi inconsueti e affascinanti della città, a cura di Centro Associazioni Culturali Fiorentine APS (info su www.associazioniculturalifirenze.org).

Gli appuntamenti del festival, realizzati grazie al contributo di Estate Fiorentina, Comune di Firenze, Città Metropolitana, Fondazione CR Firenze, sponsor tecnico Unicoop, proseguiranno per tutto il mese di settembre, con una serie di iniziative dopofestival dal 1 al 19 di ottobre. In programma un calendario fitto di visite guidate, approfondimenti, convegni, concerti e omaggi cinematograficitutto a ingresso gratuito, che offrirà ai partecipanti la possibilità di scoprire spazi di immenso valore storico e artistico, di cui molti accessibili in via straordinaria per l’occasione.

In calendario per la settimana, mercoledì 13 settembre una visita all’archivio storico del Maggio Musicale. Appuntamento alle 11.00 in piazza Vittorio Gui 1 per scoprire un luogo dal valore unico, con la sua raccolta di documenti, bozzetti originali dei grandi maestri della pittura del 900 e contemporanea, maquettes di scena, costumi, manifesti e fotografie, insieme ad Associazione Amici del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino e Archivio storico del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino.

“Il territorio, la città al centro della narrativa del Novecento e di oggi” sarà il tema della tavola rotonda di giovedì 15 settembre alle 16.30 presso la Biblioteca delle Oblate (via dell’Oriuolo 4), con la partecipazione di Daniela Cavini, Marco Vichi e Paolo Ciampi, moderata da Leonardo Bucciardini e introdotta da Marino Biondi. Chiamare scrittori di oggi non a parlare del loro ultimo libro pubblicato, ma a mettersi a nudo riflettendo su quanto la loro città condiziona e fa da sfondo alla narrazione, evidenziando il rapporto con quanto ereditato dagli interpreti della letteratura del Novecento italiano, è la proposta di Ideerranti. Conclusione con Associazione Musicale Fiorentina, che proporrà il concerto della formazione Musica Insieme, diretta da Gianni Pantaleo.

E ancora: sabato 17 settembre alle 10.00 gli oratori di San Martino dei Buonomini, di San Niccolò al Ceppo, dei Vanchetoni, di San Sebastiano dei Bini, oltre alla chiesa di San Francesco Poverino e di Santa Elisabetta delle convertite saranno eccezionalmente visitabili grazie all’Associazione Conoscere Firenze.

Grande attenzione anche ai giardini, con l’itinerario in tre tappe “La verde collina di San Miniato”, domenica 18 settembre. Per i più mattinieri dalle 10.00 (prenotazione obbligatoria su amicideimuseididattica@gmail.com) si parte “Alla scoperta del Giardino delle Rose e delle sculture di Folon” accompagnati da Amici dei Musei Fiorentini Didattica e da Fondazione Angeli del Bello: un percorso che comprenderà laboratori per bambini e famiglie e sarà concluso dal concerto del complesso bandistico dell’Associazione Musicale Fiorentina, diretto da Alessandro GiustiSi prosegue alle 15.30 presso il Parco della Rimembranza (ingresso libero), per conoscere non solo un luogo della memoria, ma anche una foresta urbana di enorme impatto ambientale, con una visita condotta da Alessandro Sardelli di ANMIG e da Serena Savelli di Verdiana Network, arricchita dall’accompagnamento dei giovani musicisti dell’Accademia degli Assetati, diretti da Leonardo PaciniConclusione alle 16.45 da EdV a Garden with a View, un singolare giardino contemporaneo in cui si uniscono bellezza e sostenibilità, dentro al quale i visitatori saranno accolti da Vittoria Gondi, presidente del Garden Club Firenze, ed Alice Esclapon de Villeneuve, creatrice del giardino. Visite a cura degli Amici dei Musei Fiorentini Didattica (prenotazione obbligatoria edvgarden.com).

Infine, lunedì 19 settembre alle 15.00 sarà possibile riscoprire la Basilica della SS Annunziata in un pomeriggio scandito da due appuntamenti promossi da Amici della Santissima Annunziata, Centro Turistico Acli Firenze, Società Italiana per la Protezione dei Beni Culturali, Associazione Culturale Akropolis. Si parte da una visita guidata che comprenderà straordinariamente anche la Cappella di San Luca, recentemente restaurata, oltre all’accompagnamento musicale dell’organista Simone Stella. Seguirà una riflessione su “Potere e devozione nella famiglia Medici”: dopo il benvenuto di Padre Alessandro Greco, Priore della Basilica, i professori Patrizia Vezzosi, Dino Angelaccio ed Emilio Monciatti, discuteranno su Medici e luoghi della Fede, Mirco Ulandi e Debora Rossi racconteranno il ruolo dell’associazione SIPBC nella tutela del Patrimonio, mentre Angelo Biondi spiegherà il legame tra Chiesa e Sinagoga a Pitigliano, al tempo dei Medici. Coordina Antonio Palma.

 

Il Centro Associazioni Culturali Fiorentine APS è stato fondato nel 1996 su progetto degli Avvocati Torricelli e Speranza, con le finalità di promuovere la conoscenza, la tutela e la valorizzazione dei beni artistici e culturali anche presso gli stranieri, contribuire alla formazione di un’opinione pubblica sempre più sensibile alle problematiche del patrimonio artistico, favorire l’interscambio e la conoscenza fra culture diverse. Obiettivo prioritario è la sinergia fra le Associazioni che operano in ambito culturale a Firenze. Le organizzazioni che il Centro riunisce sono esempio di una galassia che vede entità storiche e altre più recenti, espressioni tutte dell’attivismo culturale caratteristico della nostra città. Le circa 40 Associazioni aderenti operano in ambiti tematici diversi, dai beni culturali alla musica, dalla storia alla letteratura, e forniscono così un ampio panorama della vita intellettuale, artistica e musicale di Firenze e svolgono una funzione insostituibile quali serbatoi di memorie e di tradizioni da consegnare alle giovani generazioni. Molte le iniziative, dalle pubblicazioni alle conferenze, ai concerti pensati anche per gli stranieri, dai corsi per i soci al calendario on-line. Dal 2015, con l’intento di offrire una vetrina e di favorire la reciproca conoscenza e la collaborazione fra le associate, viene organizzata annualmente la Settimana delle Associazioni Culturali, che dal 2021 si è rinnovata in forma di Festival.



Tutte le notizie di Firenze

<< Indietro

pubblicità
torna a inizio pagina