Anche nel 2022 a Pistoia distribuite le borracce ai bimbi di prima elementare

La consegna delle borracce alla scuola primaria Collodi di Pistoia: Chiara Masini del Cda di Publiacqua, l’assessore all’ambiente, l’assessore all’educazione e formazione, il sindaco e la dirigente scolastica dell’Istituto comprensivo Marconi–Frosini Claudia Ciocchetti

Stamani sono state consegnate le borracce per l’acqua ai bambini di prima classe della scuola elementare Collodi donate da Comune di Pistoia e Publiacqua alla presenza del sindaco, dell’assessore all’ambiente, dell’assessore all’educazione e formazione; di Chiara Masini, membro del Cda di Publiacqua e di Claudia Ciocchetti, dirigente scolastica dell’istituto comprensivo statale Marconi – Frosini.

Torna infatti anche nel 2022 il progetto "L’acqua del sindaco arriva nelle scuole". È terminata nei giorni scorsi la consegna sul territorio dei 46 Comuni dove Publiacqua gestisce il servizio idrico integrato delle borracce ai bambini di prima elementare. Uno dei comuni interessati, uno dei più grandi e dove gli studenti sono anche più numerosi, come già nei due anni precedenti, è quello di Pistoia.

I NUMERI DEL PROGETTO

Per l’anno scolastico in corso Publiacqua distribuirà a Pistoia 650 nuove borracce dotate del tappo tradizionale ma, come già l’anno passato, anche di un tappo antigoccia. Queste vanno ad aggiungersi alle borracce donate nei tre anni precedenti (750 nel 2021, 690 nel 2020, 750 nel 2019) ed a quelle che gli altri Comuni del territorio stanno anch’essi distribuendo per l’anno scolastico in corso come prezioso supporto agli studenti, alle famiglie ed alle scuole stesse in un 2022 che tutti speriamo meno complicato e che profumi di rilancio e di rinascita definitiva per tutte le nostre città e per le famiglie.

L’assessore all’ambiente sottolinea che in quattro anni sono state consegnate agli studenti 2.840 borracce di alluminio, un importante obiettivo per ridurre l’uso della plastica monouso e promuovere l’acqua pubblica. I giovani si dimostrano infatti sempre più sensibili ai temi che riguardano la sostenibilità, intesa in particolar modo come rispetto e difesa ambientale. Per questo è importante fin da bambini sviluppare una coscienza ecologica.

L’assessore all’educazione e formazione afferma che donare una borraccia alle alunne e agli alunni delle classi prime elementari è un piccolo gesto con un grande significato. Un messaggio educativo che come istituzioni abbiamo il privilegio e il dovere di dare alle nuove generazioni che si affacciano al mondo dell’educazione, affinché siano protagoniste di un impegno culturale crescente per la salvaguardia e a tutela dell’ambiente che ci circonda.

"Come ogni anno siamo a fianco dei ragazzi e delle loro famiglie – dice invece Chiara Masini, membro del Cda di Publiacqua –. Il nostro progetto non si è mai fermato, neppure in tempo di pandemia, perché ci teniamo particolarmente ad essere a fianco dei più giovani nell’avvio di quella grande avventura di crescita che rappresenta la scuola. Il nostro è un piccolo dono ma ricco di significato. La nostra borraccia è infatti un simbolo di rispetto dell’ambiente del pianeta ed i bambini a cui la doniamo sono il nostro futuro".

Fonte: Comune di Pistoia - Ufficio stampa



Tutte le notizie di Pistoia

<< Indietro

pubblicità
torna a inizio pagina