Carenza di dotazione giudici al Tribunale civile di Livorno, i Sindaci scrivono al Governo

Il sindaco di Livorno Luca Salvetti, come primo firmatario tra i Sindaci della provincia, ha scritto una lettera alla Ministra della Giustizia Marta Cartabia (e per conoscenza al presidente del Tribunale di Livorno Luciano Costantini), per segnalare una serie di problematiche relative alla insufficiente dotazione organica della Sezione Civile del Tribunale di Livorno, e per chiedere quali siano le azioni che il Governo intende attuare per ripristinare appunto un numero di magistrati civili tale da garantire la corretta e celere soddisfazione delle esigenze di giustizia delle comunità.

A mettere i Sindaci a conoscenza di queste problematiche che rischiano di compromettere il corretto esercizio della funzione giurisdizionale a tutela delle esigenze di giustizia dei cittadini, è stato il Consiglio dell'ordine degli Avvocati di Livorno, che ha evidenziato la costante riduzione del numero dei giudici togati assegnati alla Sezione civile del Tribunale di Livorno.

In particolare, nel tempo si è assistito ad un susseguirsi di decisioni che hanno fortemente indebolito la dotazione organica di magistrati: da ultimo l'assegnazione ad altro incarico del Giudice dottor Franco Pastorelli, che rimarrà escluso dalle funzioni giurisdizionali per il periodo di due anni, andando nell'immediato a determinare la scopertura del ruolo di giudice fallimentare proprio nel momento di prossima entrata in vigore della nuova legge sul codice della crisi di impresa.

A ciò si aggiungano l'assegnazione extradistrettuale della dottoressa Simona Capurso, l'applicazione in Corte d'Appello del dottor Davide Miniussi, il trasferimento presso la medesima Corte d'Appello del dottor Fabrizio Nicoletti, il prossimo congedo per maternità della Giudice del Lavoro dottoressa Sara Maffei e da ultimo il prossimo pensionamento del presidente della Sezione Civile dottoressa Maria Sammarco.

“Consapevoli che tra i diritti del cittadino, tutelati sia a livello costituzionale che dalla Convenzione Europea dei Diritti dell'Uomo – scrivono i Sindaci alla Ministra - rientra quello alla ragionevole durata del processo, riteniamo di aderire alle preoccupazioni espresse dagli avvocati del Foro di Livorno relativamente al pregiudizio che la costante riduzione del numero dei giudici togati civili può arrecare al corretto funzionamento del Tribunale di Livorno, da molto tempo annoverato tra i primi 20 tribunali d'Italia per efficienza”.

Questi i Sindaci firmatari:

Il Sindaco del Comune di Livorno Luca SalvettiIl Sindaco del Comune di Piombino Francesco FerrariIl Sindaco del Comune di Suvereto Jessica PasquiniIl Sindaco del Comune di Rosignano Marittimo Daniele DonatiIl Sindaco del Comune di Castagneto Carducci Sandra ScarpelliniIl Sindaco del Comune del Comune di Capraia Isola Marida BessiIl Sindaco del Comune di Cecina Samuele LippiIl Sindaco del Comune di Campiglia Marittima Alberta TicciatiIl Sindaco del Comune di Collesalvetti Adelio AntoliniIl Sindaco del Comune di Marciana Marina Maria Gabriella Allori.

L’assessore agli affari Legali del Comune di Livorno Gianfranco Simoncini parteciperà per conto dell’Amministrazione Comunale all’assemblea degli Avvocati di Livorno che si terrà mercoledì 21 settembre alle ore 10.30 al Tribunale Civile, via De Lardarel 88, per discutere della situazione di grave carenza dell’organico dei magistrati togati del Tribunale di Livorno che si trova oggi suo malgrado nell’impossibilità di garantire il diritto costituzionale a una giustizia effettiva, con tutto quello che ne consegue anche sulle capacità del nostro territorio di attrarre in futuro investimenti e risorse.

Fonte: Ufficio Stampa



Tutte le notizie di Livorno

<< Indietro

pubblicità
torna a inizio pagina