Dall'Università di Firenze alla Corte costituzionale: Silvana Sciarra eletta presidente della Consulta

Silvana Sciarra, professoressa emerita dell’Ateneo fiorentino in Diritto del lavoro, è stata eletta presidente della Corte costituzionale, riunitasi ieri in camera di consiglio.

“Esprimo le più vive congratulazioni a Silvana Sciarra per la sua elezione a presidente della Corte Costituzionale: una nomina che rende orgoglioso l’Ateneo fiorentino presso il quale ha svolto molta parte della sua carriera accademica – ha dichiarato la rettrice dell'Università di Firenze Alessandra Petrucci –. Formulo i migliori auguri per il prestigioso incarico che, in passato, è stato ricoperto da altri illustri docenti dell’Ateneo, come Paolo Grossi e Ugo De Siervo”.

Silvana Sciarra si è laureata in Giurisprudenza all’Università di Bari con Gino Giugni, iniziando in quell’ateneo la carriera accademica, proseguita poi all’Università di Siena, all’Istituto Universitario Europeo e all’Università di Firenze, dove ha insegnato dal 1990 al 2016.

Numerose le docenze all’estero fra cui UCLA, Harvard Law School, Warvick, Columbia Law School, Cambridge e Stoccolma. È stata co-direttrice della rivista “Giornale di Diritto del Lavoro e di Relazioni Industriali” e componente di comitati scientifici ed editoriali di varie riviste.

Silvana Sciarra succede a Giuliano Amato e il suo mandato scadrà nel novembre del 2023.

Il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani ha trasmesso questa mattina in un messaggio il suo augurio sincero e caloroso di buon lavoro alla neopresidente della Corte Costituzionale. Eugenio Giani ha evidenziato il valore e l’autorevolezza della giuslavorista al fine di garantire, attraverso questo incarico, che il nostro Paese possa continuare a vivere nel rispetto della Costituzione. Inoltre ha evidenziato come significativa la presenza di una donna  di nuovo al vertice della Consulta.

“E’ una gioia e un onore avere come presidente della Corte costituzionale una donna che ha legato gran parte della sua carriera universitaria alla città di Firenze" afferma il sindaco di Firenze Dario Nardella. "Siamo orgogliosi che la nuova presidente abbia un rapporto speciale con la nostra città e il nostro ateneo. Auguro a Sciarra, al quale sono unito da un rapporto di profonda stima e di amicizia sincera, di guidare la Corte con grande autorevolezza e con la sensibilità che l’hanno sempre contraddistinta nel corso della sua vita”.

“Ringraziamo il professor Giuliano Amato per il ruolo che ha svolto con grande equilibrio - aggiunge il sindaco - . Anch’egli ha avuto un rapporto stretto con la comunità accademica fiorentina e con la nostra città”.

 



Tutte le notizie di Firenze

<< Indietro

pubblicità
torna a inizio pagina